· 

Beethoven Haus - A Bonn sulle note di Beethoven

Di Giulia e Gianluca


Appassionati o no, tutti conosciamo l’estrema importanza di Beethoven nel mondo della musica e abbiamo sentito e apprezzato le sue composizioni. Non bastasse la sua genialità, a rendere questo personaggio così interessante c’è anche la sua affascinante storia.

Egli crebbe con un padre autoritario e severo, che voleva fare di lui un bambino prodigio forzandone in tutti i modi le potenzialità musicali. Si dice addirittura che mentì sulla data di nascita di Ludwig per farlo apparire più piccolo e per portarlo sullo stesso livello di Mozart alla sua età. In più, verso i trent'anni Beethoven iniziò ad avere problemi di udito che col tempo andarono sempre più a peggiorare portandolo a uno stato di disperazione e, ad un certo punto, perfino a tentare il suicidio.

 

Nonostante tutte le difficoltà, Ludwig van Beethoven riuscì a farsi strada nel mondo della musica diventando uno dei più grandi compositori di tutti i tempi e continuò a comporre anche una volta diventato completamente sordo. La celebre Nona Sinfonia risale proprio al periodo in cui ormai non sentiva più nulla.

Fu a Vienna che Beethoven ebbe più successo e crebbe come musicista venendo apprezzato dai nobili del tempo, ma è a Bonn che bisogna andare per ripercorrere la sua storia, specialmente la sua infanzia. È a Bonn che nel dicembre del 1770 nacque il geniale compositore ed è qui che si trova la sua casa natale. E infine, è a Bonn che potrete visitare l’affascinante cimitero Alter Friedhof dove è sepolta la madre del compositore (e non solo) e immortalare la bella statua di Beethoven nella Münsterplatz

Beethoven Haus - La casa natale di Beethoven a Bonn

Passata la biglietteria, di fronte a noi un piccolo giardino detto “il cortile delle sculture” divide i vari ambienti del museo.

A ornare il grazioso giardino troviamo dei busti che raffigurano Beethoven. Da qui inizia la nostra visita. 

 

Un pavimento scricchiolante in legno ci accoglie da subito varcando l’ingresso della casa dove Beethoven nacque. Ci attendono ben 12 sale che raccontano non solo la sua carriera musicale ma anche la sua vita, prima a Bonn e poi a Vienna.

Scopriamo che la casa fu comprata e salvata da 12 cittadini di Bonn che istituirono la Fondazione Beethoven-Haus (1889) regalandoci la più grande collezione al mondo di testimonianze sulla vita del compositore. La visita infatti non si limita solo a ripercorrere le stanze della casa in cui la famiglia di Beethoven visse, ma mostra anche numerosi ed importanti oggetti del compositore, raccontandone aneddoti e storie. 

Beethoven Haus Bonn
Silhouette di Beethoven

Qui si scopre la storia completa della sua vita e della sua famiglia, si trovano testimonianze delle prime apparizioni in pubblico del compositore quando ancora era un bambino; qui si trovano alcune raffigurazioni di lui da ragazzo, in particolare una di lui a 16 anni. Qui potrete vedere la tastiera dell’organo della Chiesa dei Minoriti (St. Remigius) da lui suonato già all'età di 10 anni.

 

 

Molto affascinanti sono gli strumenti che Beethoven usava per sentire meglio quando iniziò ad avere problemi di udito e, ancora, la sua scrivania, scritti privati, composizioni musicali, cartoline di auguri indirizzate agli amici, la viola che possedeva durante il periodo a Bonn, i ritratti e il busto che lo raffigurano e molto altro.

 

Un altro pezzo forte del museo è senza dubbio la maschera mortuaria eseguita 12 ore dopo il decesso e che riporta a noi i lineamenti perfetti del suo viso, segnato ormai dalla vecchiaia e dalla morte. Molto probabilmente fu nella soffitta di questa casa che Beethoven venne alla luce

Il museo non finisce qui, infatti nella sala 7 si susseguono esposizioni temporanee e, ritornando verso il cortile, potrete entrare nello studio delle raccolte digitali. Qui, con l’utilizzo dei computer, potrete fare un percorso multimediale attraverso una raccolta audio e video unica al mondo.

 

Inoltre, nel sottoscala è stata installata un’ambientazione virtuale, dove diciotto casse e uno schermo 3D creano un luogo molto particolare che dà la sensazione di essere avvolti dalla musica. Una piacevole visita alla scoperta di Beethoven che coinvolge vista e udito. Un’esperienza da fare assolutamente a Bonn.

 

Beethoven Haus a Bonn - Informazioni per la visita

TARIFFE

Adulti 6 - Bambini, studenti e persone disabili 4,50 - Famiglie (2 adulti + 2 ragazzi sotto i 18 anni) €12 - Bambini sotto i 6 anni GRATUITO / Audio guida €2,50

 

ORARI

Dal 1 aprile al 31 ottobre: Ogni giorno h10:00 - 18:00

Dal 1 novembre al 31 marzo: Dal lunedì al sabato h10:00-17:00 / domenica e festivi h11:00 – 17:00

 

INDIRIZZO e CONTATTI

Bonngasse 20 / Sito web  / Email 

Ringraziamo infinitamente la direzione e gli operatori del museo che si sono resi disponibili e collaborare con noi per la realizzazione dei questo articolo.