· 

Le fogne di Parigi

Di Gianluca Largiu


Ci sono turisti che nei loro viaggi desiderano visitare luoghi un po’ più particolari e magari fuori dal comune, oltre ai più rinomati e maggiormente frequentati dal turismo di massa. Non tutte le città offrono questa possibilità, Parigi invece se lo può certamente permettere. Nella bella capitale francese, oltre alle infinite bellezze artistiche e culturali, oltre ai profumi più famosi, ai grandi marchi di moda francese ed ai luoghi super romantici, trovate ad aspettarvi anche le storiche e puzzolenti ma decisamente affascinanti fogne.  Ed è proprio delle fogne di Parigi che vogliamo parlare con questo articolo.

Le Fogne di Parigi

Il museo delle fogne a Parigi

Le fogne di Parigi

Partiamo col dire che Parigi ha dedicato un vero e proprio museo alle sue importanti fogne (Musèe des Egouts), ed aggiungerei giustamente, visto che sono parte integrante della storia e della cultura cittadina e che sono visitate da più di 90.000 persone ogni anno.

 

Il museo delle fogne di Parigi si trova a due passi dal Pont de l’Alma, reso tristemente famoso dalla morte dell’amatissima Lady Diana. Siamo quindi in pieno centro, il museo è facilmente riconoscibile dal cartello che ne indica il nome e l’orario di apertura, di fianco si trovano la biglietteria e l’ingresso sotterraneo da cui inizia la maleodorante (neanche tanto) visita. 

Con un’estensione di 2300 km circa, le fogne di Parigi sono interamente percorribili, ed in molti tratti vedrete la targa che riporta il nome della via che segue in superficie. La visita chiaramente non vi farà percorrere le fogne per tutta la loro estensione, infatti il museo si estende per un tratto di circa mezzo km lungo il quale racconta le fogne di ieri, di oggi e di domani.

Fogne di Parigi - La storia in breve

Prima del 1200 i parigini prendevano l’acqua dalla Senna per i vari utilizzi e successivamente la ributtavano nel fiume, ciò portò a gravi problemi igienici e malattie, si capì dunque - complice anche l’aumento della popolazione - che bisognava fare qualcosa a riguardo, così nel 1370 venne creato il primo sistema fognario semi coperto. Ma fu con Napoleone che si ebbe la svolta, con la creazione di fogne completamente coperte per un’estensione di più di 30 km, davvero eccezionale per l’epoca.

Successivamente venne ampliato il sistema fognario e migliorato con nuove idee e tecnologie, alla fine del XIX secolo si contavano 1000 km di fognature, oggi come già detto più di 2300 km.

Bisogna dire però che le fogne di Parigi non devono la loro fama solo all'eccezionale ampiezza e al fatto di essere state tra le prime, ma anche a eventi storici e letterari che hanno creato attorno ad esse un mix di fascino e curiosità. Sono tanti gli scritti storici che raccontano come in vari periodi le fogne siano state la dimora di assassini, ladri e più in generale criminali, che difficilmente erano scovati in questi luoghi labirintici. Ma non solo, gli amanti della lettura ed in particolare della letteratura francese si saranno sicuramente imbattuti in uno dei romanzi che hanno ambientato una o più scene nelle fogne della capitale francese, come “I Miserabili” di Victor Hugo.  Insomma - puzza o no - le fogne hanno sempre avuto e avranno un ruolo importante nella vita della romantica città francese!

 

Fogne di Parigi - Informazioni pratiche per la visita

TARIFFE: Intero: 4.20€ –  Ridotto: 3.40€ per bambini da 6 a 16 anniGratuitoper minori di 6 anni.

ORARI: Aperto tutti i giorni tranne il giovedì e il venerdì - dal 1° maggio al 30 settembre dalle 11:00 alle 17:00; dal 1° ottobre al 30 aprile dalle 11:00 alle 16:00. Chiude due settimane a gennaio per manutenzione.

INDIRIZZO: Pont de l’Alma, place de la Résistance (di fronte a 93 quai d’Orsay)

COME RAGGIUNGERLO: Metro: Alma-Marceau, linea 9

 

Stai cercando informazioni per visitare Parigi? Vai alla guida completa della città che trovi qui sul nostro sito.