· 

St. Patrick’s Day - La grande festa e il simbolo dell’Irlanda

Di Giulia Secci


Si avvicina ormai la festa irlandese più attesa in assoluto, il 17 marzo si festeggia infatti il giorno di San Patrizio. La parola d’ordine in questa occasione è “divertimento”. Tutti gli irlandesi, indipendentemente da dove si trovino nel mondo, non possono fare a meno di festeggiare.

Ma non siete curiosi di conoscere le origini di questa festa? Come ben sappiamo San Patrizio è il patrono dell’Irlanda e il 17 marzo è la data della sua morte. Egli visse fra il 385 e il 461, il suo vero nome era Maewyin Succat e le sue origini scozzesi. Fu rapito molto giovane da pirati irlandesi e venduto come schiavo al re di un regno allora composto da una parte d' Irlanda e una parte di Scozia. Il giovane riuscì a scappare e, divenuto Vescovo, prese il nome di Patrizio, ricevendo dal papa il compito di cristianizzare le terre d'Irlanda, compito che svolse con  grande successo. Insomma la storia di San Patrizio ha ben poco a che vedere con i festeggiamenti che oggi avvengono in Irlanda, ma c’è un simbolo che ancora rimane forte, il simbolo dell’Irlanda per eccellenza, quello che in questa giornata si trova disegnato nelle facce della gente, o usato come decorazione di cappelli e abiti, il Trifoglio. Si dice infatti che San Patrizio lo usasse per spiegare agli irlandesi il concetto di Trinità, con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo che uniti costituiscono l’essenza di Dio.

Ma come festeggiano gli irlandesi questo importante giorno?

A Dublino la grande parata colora il centro della città con i suoi carri e costumi. Centinaia di persone, fra abitanti e turisti, si riversano qui (mappa) per i festeggiamenti (che iniziano alle 12:00 p.m.). 

E dopo la parata ovviamente il cuore dei festeggiamenti diventa il quartiere di Temple Bar. I locali sono colmi più che mai, non manca chi si è fatto una birra di troppo e spesso bisogna fare la fila per bere, ma è questo lo spirito della festa! Si conoscono persone nuove, si cantano cori per festeggiare, si mettono i cerchietti o i cappelli verdi a tema e si beve tanta birra, almeno una Guinness è d’obbligo!

Per tutto il giorno tantissime strade della capitale si animano e regalano spettacoli di teatro, fra chi improvvisa e chi lo fa di mestiere. Quando arriva sera e la città si oscura, i più importanti edifici di Dublino si colorano di verde (dalle 18:00), a questo punto non si può fare altro che seguire la luce colorata per scoprirli tutti in questa magica atmosfera.

Ma non è finita qui, perché il giorno di San Patrizio, i due che lo precedono e i due che lo seguono (15–16–17-18-19 marzo) sono pieni di eventi unici e particolari che riempiranno il tempo di grandi e piccoli, turisti e abitanti, fra workshops, concerti gratuiti e tanto altro (cliccate qui per saperne di più). 

Non solo la capitale, tutta l’Irlanda è in festa e anche nelle principali città come Cork o Belfast (capitale dell’Irlanda del Nord) si tengono concerti e parate.

 

E cosa fanno gli irlandesi che vivono fuori, ad esempio in Italia? Ovviamente festeggiano anche loro, soprattutto la sera si riversano nei tanti pub irlandesi, presenti nelle grandi città e festeggiano a suon di birra e whiskey. Molti italiani si uniscono ai festeggiamenti e non mancano i tipici cappelli o cerchietti regalati dagli stessi pub, per sentirsi come in Irlanda.

Insomma, questa grande festa coinvolge proprio tutti, portando ovunque un’allegria  e un divertimento in pieno stile irlandese!

E voi festeggiate San Patrizio? Vi piace questa festa? Expressyourtravel ha pensato anche a voi e vi proponiamo un concorso per vincere 5 notti per 2 persone e noleggio auto in Irlanda! Organizzato dal portale B&B Ireland proprio per la ricorrenza di San Patrizio, questo concorso scade il 19 marzo 2018, quindi non aspettate, cliccate subito QUI e inserite i vostri dati. Se vincete vi verrà comunicato via mail dopo la scadenza del concorso. Buona fortuna e buon St. Patrick's day!