Visitare Auschwitz

Rientra senza ombra di dubbio fra le cose "da vedere assolutamente" quando si è a Cracovia, ma abbiamo deciso di dedicargli uno spazio a parte per la sua estrema importanza.

Il campo di concentramento e sterminio più conosciuto, il simbolo delle atrocità compiute dai nazisti, un luogo di memoria che vuole insegnarci a non dimenticare e spingerci a migliorare come esseri umani. Auschwitz non ha paura di mostrarsi per quello che è, apre gli occhi a tutti e racconta senza parlare, il male che di lì è passato lasciando delle tracce inconfondibili.

 

Visitare Auschwitz

Esso sorge a circa 70 km da Cracovia, vicino alla cittadina Oświęcim (nome polacco di Auschwitz), la visita turistica è divisa tra i campi di Auschwitz I e Birkenau collegati ogni mezz'ora da una navetta gratuita. Ad Auschwitz I hanno sede la camera a gas ancora visitabile con i relativi forni, i vari uffici SS, i primi alloggi, strutture dove si svolgevano assurdi esperimenti sui prigionieri, celle di detenzione, e tanti edifici di gestione. Qui al suo ingresso si trova la scritta Arbeit Macht Frei (il lavoro rende liberi). Birkenau invece era il campo di detenzione, qui arrivavano i treni carichi di esseri umani che da lì a poco sarebbero stati selezionati e la maggior parte mandati incontro alla morte. A Birkenau si svolgeva la vita di tutti i giorni, il campo è formato da tantissime baracche, mentre le numerose camere a gas e i forni vennero buttati giù con la dinamite prima di abbandonare il campo.

 

È giusto dire e sottolineare che quella ad Auschwitz-Birkenau è una visita dovuta, si possono leggere mille libri su questi argomenti, ma vedere con i propri occhi, camminare lungo le strade di quei campi che sembrano infiniti, fa certamente capire più di ogni altra cosa e prendere coscienza di ciò che  è stato il nazismo e fino a dove la cattiveria umana può arrivare.

 

Di seguito vi indichiamo tutte le informazioni di cui avete bisogno per visitare Auschwitz:

TARIFFE

L'ingresso al campo di concentramento Auschwitz-Birkenau senza guida è gratuito (eccetto in alcune rare occasioni), ma vi consigliamo il tour guidato, calcolando la vastità dei due campi e la quantità di edifici da visitare. Il tour è presente anche in italiano e dura circa 4 ore. I prezzi della visita guidata sono i seguenti:

Tariffa intera: 50zl

Tariffa ridotta: 45zl (per persone con disabilità e studenti con meno di 26 anni)

 

ORARI

Il museo è aperto tutto l'anno, sette giorni su sette, tranne il 1° gennaio, il 25 dicembre e la Domenica di Pasqua. Gli orari di apertura sono i seguenti: Dicembre h7:30-14:00; Gennaio e Novembre h7:30-15:00; febbraio h7:30-16:00; marzo e ottobre h7:30-17:00; aprile, maggio e settembre h7:30-18:00; giugno, luglio e agosto 7:30-19:00.

Il museo può essere temporaneamente chiuso durante le visite di stato ufficiali e cerimonie. Informazioni circa le interruzioni di visita sono pubblicate in anticipo sul sito web.

 

Gli orari delle visite guidate in italiano variano a seconda della stagione. Nei mesi freddi (novembre-marzo) c’è una sola visita guidata al giorno (in italiano); nella bella stagione, poiché l’orario di apertura si allunga, aumenta anche il numero delle visite guidate, 3 o 4 al giorno in italiano. Per conoscere gli orari precisi cliccate qui. 

COME RAGGIUNGERLO

Arrivare ad Auschwitz da Cracovia è molto semplice, noi consigliamo di prendere il minibus della compagnia Lajkonikbus.pl che partono dalla stazione centrale di Cracovia, vi porterà fino all'ingresso del campo di concentramento, precisamente nei parcheggi di Auschwitz I, per il ritorno dovrete andare a prenderlo lì dove vi ha lasciato. Molto importante è precisare che gli autobus indicano direzione Oswiecim (non Auschwitz essendo il nome in tedesco)

Potete acquistare il biglietto del bus direttamente dal sito cliccando qui.