Libri e film ambientati a Parigi

Di Giulia Secci


 

Vi è mai capitato di svegliarvi al mattino e avere una voglia incredibile di un posto? A me oggi è capitato con Parigi ed è bastato un attimo per tornarci con la mente. Due croissant in forno, l’odore di pasta sfoglia burrosa che si diffonde nell’aria, le canzoni di Edith Piaf in sottofondo, mi affaccio alla finestra e mi sembra di essere seduta al tavolino di un cafe parigino. 

 

In un attimo mi ritrovo passeggiare per le vie della città: prima Montmartre, poi una pausa ai giardini Trocadero per osservare la Tour Eiffel che si illumina la sera, un salto alla famosa e storica libreria Shakespeare and co. 

 

E all’improvviso mi viene l’idea.. 

 

Libri e film ambientati a Parigi! 

Libri e film ambientati a Parigi

 

Quale modo migliore per fare un viaggio nella capitale francese senza prendere un aereo se non leggere un buon libro o vedere un bel film?  E alloranel caso vi capiti come a me di voler essere catapultati in questa splendida città, ecco la lista dei libri e dei film ambientati a Parigi che ho selezionato: 

 

 

Libri e film ambientati a Parigi – Per vivere il viaggio seduti in poltrona

Libri ambientati a Parigi

 

La capitale francese è stata ispirazione per molti scrittori e nel corso della storia sono nati veri e propri capolavori: 

 

Iniziamo la nostra visita con Notre Dame de Paris, il romanzo di Victor Hugo dedicato alla chiesa più famosa e sventurata della capitale, che nonostante la triste sorte continua ad affascinare tutti, anche chi non l’ha mai visitata. Il gobbo protagonista della storia ce la fa vivere da vicino ed è come se la conoscessimo da sempre

 

Possiamo poi fare un salto nei cafe parigini degli anni Venti, quelli che in passato sono stati la culla dell’arte e della letteratura, qui veniamo guidati da un giovane Hemingway e insieme a lui incontriamo F. Scott Fitzgerald, Ezra Pound, Gertrude Stein e tante altre personalità importanti. Con Hemingway viviamo una Parigi ormai perduta, quella in cui ogni notte era una Festa Mobile

 

In Tropico del Cancro Henry Miller ci mostra invece un’altra faccia di Parigi, quella degli artisti irrealizzati, di coloro che si sono esiliati a vivere come relitti della società nei luoghi più luridi e per le strade, storditi da una vita all’insegna della trasgressione. Una Francia e una Parigi decisamente diverse da quello che è l’immaginario collettivo. Il libro all’epoca provocò scalpore e una ferma disapprovazione per la sua “oscenità” nel descrivere in maniera esplicita e dettagliata le scene sessuali. 

 

Un salto nel quartiere latino non si può certo perdere ed è lo scrittore francese Jacques Yonnet a portarci qui con Le vie incantate di Parigi, osservando le persone che popolano la Rive Gauche (riva sinistra della Senna) e raccontando le loro affascinanti, a volte drammatiche storie. Le anime perse che vivono nei bassifondi della città sono al centro della sua cronaca.  

 

Parigi è sempre una buona idea, lo dice Nicolas Barreau che a Parigi ha ambientato diversi dei suoi romanzi. Una lettura più leggera per concludere il nostro viaggio con i libri

 


Film ambientati a Parigi

Non siamo ancora stati a Pigalle, il quartiere a luci rosse di Parigi, ma ci andiamo subito con il musical che ha contribuito a rendere famosissimo il cabaret più conosciuto della città. Il film, che vede come protagonisti Nicole Kidman e Ewan McGregor, riesce e trasmettere tutto il fascino del Moulin Rouge, ci apre le sue porte e ci offre un meraviglioso spettacolo

 

Per una pausa pranzo seguiamo Amelie nel suo favoloso mondo e andiamo a Montmartre, al Cafe des Deux Moulins (che esiste davvero e si torva in 15 Rue Lepic) dove lei lavora come cameriera.  Nel tempo libero cerca a suo modo di migliorare le vite degli altri, con i suoi capelli a caschetto e il suo sguardo incantato ne combinerà di tutti i colori ma seguirla nelle sue avventure è un vero un piacere. 

 

Woody Allen con Midnight in Paris ci porta a rivivere la Parigi degli anni Venti e in parte anche quella della Belle Epoque: la sera passeggiamo per le strade della città e all’improvviso ci troviamo inspiegabilmente catapultati in un’altra epoca, ospiti delle feste più esclusive, frequentate dai famosi scrittori e artisti della “Generazione perduta”. Da quel momento Gil, il protagonista della storia, ogni notte fa un viaggio nella Parigi del passato fino a che... Beh, non posso mica raccontarvelo tutto 😊   

 

Il simpatico topino di Ratatuille dall’olfatto e dal gusto raffinati ci fa passare invece per le fogne di Parigi (lo sapete che si possono visitare?) e ci porta a sentire i sapori della famosa cucina francese. Guidato dal motto dello chef Gusteau “chiunque può cucinare”, il topolino Remy farà davvero tanta strada, fino ad arrivare alla cucina di un importante ristorante. Cosa succederà? Non vi resta che scoprirlo! 

 

Anche stavolta incontriamo Quasimodo, il gobbo di Notre Dame, ma in versione cartone animato, così possiamo rivivere la cattedrale gotica con la compagnia dei più piccoli. 

    

Il nostro viaggio fra film e libri ambientati a Parigi finisce quindi dove è iniziato, ai piedi di Notre Dame, ma siamo sempre pronti a ripartire.