Pubblicato a maggio 2019



In questa pagina trovi informazioni su:

  1. Storia e caratteristiche di Tangeri
  2. Come arrivare a Tangeri e come spostarsi in città
  3. Dove dormire a Tangeri
  4. Cosa vedere  a Tangeri 
  5. Cosa e dove mangiare a Tangeri
  6. Shopping a Tangeri (dove e cosa comprare fra tipicità e souvenir)

Tangeri: La porta d'ingresso per l'Africa

Tangeri Marocco
Grand Socco Tangeri

1. Storia e caratteristiche di Tangeri

Quando più culture si incontrano il risultato è sorprendente, così lo è stato a Tangeri dove la cultura araba ha incontrato quella spagnola, ma è stata influenzata profondamente anche da quella francese ed inglese.

Affacciata sullo stretto di Gibilterra, Tangeri è sempre stata per sua natura considerata un’importante porta d’accesso per il Marocco e per l’Africa intera. La sua posizione strategica ha fatto sì che fosse molto ambita sia dai popoli europei che dai popoli africani.

 

Tutto ciò l’ha resa una città unica in Marocco: qua un po' tutti sanno parlare spagnolo, oltre al francese e all'arabo; troverete una cucina che è un perfetto mix tra Spagna, Francia e Marocco, ma le influenze ci sono state anche nell'architettura e nel modo di comportarsi dei suoi abitanti.

 

Tangeri ha sempre avuto un grosso fascino, era la più europea delle città africane, ma per la libertà di cui si godeva, molti malviventi, prostitute e trafficanti di droga vi si trasferirono restituendole la fama di città pericolosa.

 

Oggi Tangeri sta risorgendo da questo oscuro passato, grossi investimenti sono stati fatti per ammodernare la città ed i risultati si possono notare palesemente: un porto ed un aeroporto moderno la collegano con mezzo mondo; una lunga strada in perfette condizioni lungo la spiaggia principale l’hanno resa una perfetta città turistica e hanno permesso un movimento turistico che fino a qualche anno fa non c’era. I malviventi sono quasi scomparsi e oggi possiamo definire Tangeri una città sicura dove godersi la sua caotica medina, ma anche il mare e il suo fascino multiculturale.

 


2. Come arrivare a Tangeri e come spostarsi in città

Come arrivare a Tangeri

Come già detto Tangeri si affaccia sullo stretto di Gibilterra, è fra le città più a nord del Marocco, una di quelle che si incontrano per prime venendo dall'Europa. Il suo grande porto accoglie infatti numerosi visitatori europei, in particolare spagnoli, che arrivano via mare. È quindi possibile raggiungerla dall’Europa non solo in aereo ma anche in traghetto.

Vediamo nel dettaglio come raggiungere Tangeri con questi mezzi:

 

Come raggiungere Tangeri in aereo

L’aeroporto di Tangeri Ibn-Battuta si trova a circa 12 km dalla città ed è collegato a numerose città italiane da compagnie come le Low Cost Ryanair e Vueling e dalla compagnia di bandiera spagnola Iberia.

Ryanair collega Tangeri a Milano-Bergamo, mentre Vueling la collega a numerose altre città italiane (Roma, Pisa, Bologna, Torino, Venezia, Cagliari, Palermo, Napoli sono solo alcune) anche se quasi tutte le tratte di Vueling prevedono uno scalo e spesso si viaggia in orari notturni. Anche Iberia collega Tangeri a varie città italiane fra cui Roma e Milano ma spesso a prezzi più alti.

 

Ma una volta arrivati in aeroporto come raggiungere il centro di Tangeri? Consigliamo di affidarvi ad un grand taxi che per la corsa fino alla Grand Socco e quindi alla Medina vi chiederà una cifra di 150 dhr (14€) per tutta la macchina . Potete contattare poco in questo caso, sarà difficile che vi abbasseranno il prezzo. Quello che potete fare per risparmiare è condividerlo con altre persone. Troverete numerosi grand taxi subito fuori dall’aeroporto, sono riconoscibili dal color panna.

Come arrivare a Tangeri
Aeroporto Tangeri

Come raggiungere Tangeri in traghetto dalla Spagna

Siete nel sud della Spagna e volete fare una gita in Marocco? In questo caso Tangeri sarà la città più comoda da raggiungere e visitare (ma in più giorni potrete anche proseguire per città vicine come la famosa città blu del Marocco). Il modo migliore per raggiungere Tangeri in questo caso è col traghetto da Tarifa o Algeciras. Ma ci sono anche collegamenti da Barcellona e Malaga.

Le compagnie di traghetti che operano per queste tratte sono FRS Ferries da Algeciras e Tarifa; Balearia da Algeciras e Malaga; GNV (Grandi Navi Veloci) e Grimaldi lines da Barcellona.

Per chi volesse arrivarci in traghetto dall’Italia Grimaldi Lines collega inoltre Tangeri al porto di Savona.

 

Come spostarsi a Tangeri

Fuori dalla medina il mezzo migliore per spostarsi è senza dubbio il petit taxi, contrattando prima riuscirete a pagare delle cifre molto basse. Ad ogni modo questo vi servirà in rari casi (ad esempio se dovrete raggiungere la stazione del CTM dalla Medina per andare in città vicine come Tetouan o Chefchaouen) poiché le principali attrazioni di Tangeri si trovano all'interno della medina o poco distanti da essa e sono tutte raggiungibili a piedi. Quindi il modo migliore per visitare la città è assolutamente a piedi, anche perché all’interno della medina sono pochi i mezzi che passano agevolmente.

 

Muoversi a Tangeri
Petit Taxi di Tangeri (sono tutti di questo colore)

3. Dove dormire a Tangeri

Prima di tutto Tangeri è una città ricchissima di alloggi, se ne trovano di tutti i tipi, a qualsiasi prezzo ed in qualsiasi zona della città, di seguito indicheremo pro e contro di ogni zona.

 

Medina: dormire nella Medina ha il suo fascino, la vita della città si svolge qua, va si trovano inoltre quasi tutte le attrazioni cittadine, spesso però può essere difficoltoso districarsi nelle vie tutte uguali, soprattutto quando fa buio, inoltre la medina è meglio non girarla a tarda notte per questioni di sicurezza. Infine va detto che, soprattutto nella petit socco, c’è chiasso a tutte le ore e sappiate che a notte fonda partono le preghiere ed una macchina con megafono le diffonde per le strade in modo che arrivino a tutti i fedeli. Il prezzo è più basso confronto agli hotel che affacciano nella spiaggia municipal e nelle zone buone della Ville Nouvelle.

 

Spiaggia Municipal: insieme al Grand Socco (Ville Nouvelle) è la zona migliore dove pernottare, più tranquilla, più sicura e meno rumorosa rispetto alla medina, si presta bene alla visita della spiaggia e della zona circostante, più moderna rispetto a quella della medina e dintorni, con negozi e ristoranti moderni e classici che si  alternano nella lunga via che costeggia la spiaggia. I prezzi sono mediamente i più alti della città, ma anche gli standard degli alloggi si alzano. La medina ed i principali punti d’interesse sono facilmente raggiungibili a piedi.

 

Ville Nouvelle: la zona dove pernottare nella ville Nouvelle più adatta per vedere la città è quella vicino al Grand Socco. È una zona abbastanza caotica essendo praticamente all'ingresso della medina, ma da qui partono petit taxi e grand taxi, la piazza è sempre animata, ed è un’ottima zona sia per vedere la medina che la zona della spiaggia municipal, i prezzi sono abbastanza nella media, un po’ più alti rispetto alla medina, un po’ più bassi rispetto alla spiaggia. È una zona sicura e intorno al Grand socco si trovano numerose attività come negozi di alimentari, di telefonia mobile e bancarelle varie.

 

Periferia: A meno che non abbiate obbiettivi diversi dal visitare la città, sconsigliamo di pernottare in periferia, perché se è vero che gli alloggi costano meno è anche vero che visitare Tangeri nei suoi punti principali sarà difficoltoso anche avendo la macchina, vista l’impossibilità di parcheggiare vicino alla medina in sicurezza.

 

In definitiva alla domanda dove dormire a Tangeri, consigliamo in primis zona Grand socco (ville nouvelle) e spiaggia municipal, a chi ama esperienze particolari e vivere il posto appieno consigliamo la medina (magari con dei tappi per le orecchie), mentre sconsigliamo a prescindere la periferia.


4. Cosa vedere a Tangeri

Anche se spesso è messa da parte da chi visita il Marocco, Tangeri è una città estremamente affascinante che ha tanto da dare ad un turista. La sua Kasbah con vista mare regala scorci incantevoli ed a tratti sembra di essere in Grecia; la medina è caotica ma incantevole, qua si svolge la vita di tutti i giorni: bancarelle di souvenir, cibo, e negozietti di ogni tipo fanno da contorno al fascino senza tempo della città vecchia.

 

Tangeri è la città dove Henri Matisse visse qualche periodo lasciandosi incantare ed ispirare da ciò che lo circondava, è anche l’unica città marocchina dove vengono suonate le campane di una chiesa. Tangeri sorprende di continuo il turista, a volte lo spaventa, altre lo conquista. È perché non ha una sola anima, ne ha tante diverse che insieme la rendono unica.

 

Ma quindi, cosa vedere a Tangeri? Possiamo dividere la visita della città in due spazi diversi, la Medina (città vecchia) e la Ville Nouvelle (città nuova):

 

Cosa vedere all'interno della medina di Tangeri

Medina di Tangeri

La medina, o più semplicemente la città vecchia, in ogni città marocchina sarà il fulcro del vostro viaggio, quella di Tangeri trova il suo punto centrale nella piazza chiamata Petit Socco che, più di una vera e propria piazzetta, è un incrocio tra le strade maggiori. La petit socco, un po’ come gran parte della medina, è ricca di negozi di tutti i tipi: troverete quelli specializzati in tappeti, negozi che vendono oggetti tipici come lampade in metallo o teiere, vestiti marocchini, troverete le botteghe dove vendono datteri. Troverete anche numerosi caffè, ristoranti e di tanto in tanto qualche posto che stona, come venditori di roba tarocca delle maggiori marche internazionali, ma la medina è anche questo, giratela in lungo e in largo trovando le vie più nascoste che regalano sempre qualcosa di buono. Qui si trovano i souk (mercato) della città.

 

TARIFFE: Gratuito

ORARI: la medina è sempre aperta, ma quando fa buio consigliamo solo di percorrere le vie principali, dove fino a tardi è sempre presente numerosa gente.

INDIRIZZO: si trova nella zona nord della città, per raggiungerla recatevi al Gran socco (la grande piazza dove qualsiasi taxi vi porterà) e affacciata su questa piazza troverete la porta principale della medina.

 

 

Petit Socco

In sostanza è la piazza centrale della medina, tutti la conoscono come Petit Socco ma ufficialmente si chiama Place souq ad-Dakhil, un tempo era una facile zona dove trovare i vizi che Tangeri permetteva come droghe e prostituzione. Oggi, sotto lo sguardo dei marocchini che sorseggiano un tè ai tavoli dei tanti locali che la circondano, è attraversata da file di turisti che curiosano tra negozietti e locali alla ricerca di qualche souvenir da portare a casa.

 

TARIFFE: Gratis

ORARI: Questa è la zona della medina più trafficata, soprattutto nelle belle giornate troverete gente anche a notte fonda. Noi consigliamo comunque di fare attenzione durante la notte, soprattutto se non siete in gruppo o se siete donne (specialmente se sole).

INDIRIZZO: Facilmente raggiungibile dalla piazza principale della Ville Nouvelle, la Grand Socco. Entrate nella medina dalla porta principale e percorrete la via, dopo 200 m sarete arrivati. (nel dubbio chiedete indicazioni a qualche negoziante, sarà lieto di aiutarvi e non chiederà soldi in cambio (chi invece si offre di farvi da guida sicuramente vorrà soldi in cambio, anche se dice di no).

 

Mercato Central

È un mercato alimentare che si trova praticamente all'ingresso principale della medina passando dal Grand Socco. Qui vendono un po’ di tutto: olive di ogni genere e colore,  datteri, prugne secche ed ogni tipo di frutta secca, pane appena sfornato, dolci, miele , frutta sono solo alcune delle golosità che potrete trovare al Mercato Central. Alla fine di questo mercato si trova quello del pesce, potrebbe essere molto interessante visitarlo. Assolutamente consigliato!

 

TARIFFE: Gratuito

ORARI: Dall’alba al tramonto tutti i giorni

INDIRIZZO: Appena entrate dalla porta principale della medina passando in Rue Siaghine girate quasi subito a destra e dopo pochi passi lo troverete, è inconfondibile.

Tangeri Marocco
Grand Mosquee medina

Tomba Ibn Battuta

Non si ha la certezza che questa tomba sia del famoso viaggiatore nativo di Tangeri, ma da quando si ha memoria viene attribuita a lui. Molte guide turistiche italiane lo definiscono il Marco Polo marocchino, in realtà Ibn Battuta girò il mondo molto più del famoso mercante veneziano, attraversò più volte l’Africa recandosi in oriente, passando dallo Sri Lanka, e dall'oriente arrivò fino in Russia.

 

TARIFFE: Una piccola mancia

ORARI: Non ci sono orari per la visita, non è gestita da un ente ed è teoricamente chiusa al pubblico. Ad ogni modo vi basterà bussare alla porta e dare una piccola mancia per visitare la tomba del viaggiatore più famoso d’Africa.

INDIRIZZO: Rue Ibn Batouta, entrate dalla porta della medina Bab Gzenaya, girate alla prima strada a sinistra in Rue Gzenaya ed arriverete alla via dove si trova la tomba

 

 

Grande Mosquée

Un tempo chiesa portoghese, oggi la Grand Mosquèe è la moschea principale della medina, non è visitabile dai non musulmani, ma spesso ci si passa per raggiungere la spiaggia municipal dalla medina. La costruzione in alcune parti è colorata di verde, colore che rappresenta la città, ed è impreziosita da apprezzabili dettagli architettonici.

 

TARIFFE: Gratis - Divieto di accesso ai non mussulmani

INDIRIZZO: Rue Jemaa El Kabir (partendo dalla Petit Socco percorretela e fiancheggerete la moschea)

 

Kasbah

Caratterizzata dal colore bianco che ricopre ogni struttura, si trova nella parte alta della medina, circondata da alte mura difensive che dovevano proteggere la città dalle invasioni, via terra ma soprattutto via mare, dagli spagnoli in particolare. Dalla sua parte più alta una sorta di belvedere permette di godere di un panorama sul porto e sulla spiaggia, verso lo stretto di Gibilterra.

 

TARIFFE: Gratis

ORARI: Sempre aperta

INDIRIZZO: si trova nella parte Nord/Ovest della città vecchia, consigliamo di raggiungere la Kasbah passando esternamente alla medina perché la strada è più semplice. Precisamente, dalla piazza Grand Socco percorrete Rue D’Italie ed entrate dalla porta-arco della Kasbah, la Bab Kasbah.

Musèe de la Kasbah

Questo interessante museo sorge in quello che un tempo fu il palazzo del sultano, il Dar El-Makhzen. Oggi ospita, dopo un importante ristrutturazione, un museo che racconta la storia di questa parte del Marocco dai tempi più antichi fino ai primi del Novecento, con esposizioni curate che vanno da uno straordinario mosaico della città romana di Volubis a vasi etruschi, da armature ed armi di vari popoli ad importanti mappe. Bellissimo il cortile interno ed in generale il palazzo che risulta essere un’attrazione esso stesso.

 

TARIFFE: Adulti 20dh, bambini 10dh

ORARI: Aperto da mercoledì a domenica dalle 10.00 alle 18.00

INDIRIZZO: Place El Kasbah dal Grand Socco (place du 9 April) prendete Rue d’Italie, proseguite verso Rue de la Kasbah e passando dalla porta della kasbah proseguite dritti (si trova vicino all’ingresso principale della Kasbah e al suo belvedere).

 

Porto di Tangeri
Vista del porto dalla Quasba

 

 Musèe de la fondation Lorin

Come si capisce dall'architettura interna dell’edificio, un tempo fra le sue mura si trovava una sinagoga, oggi invece si trova un’esposizione di foto e documenti della Tangeri del XIX e XX secolo. Un buon museo adatto a chi vuole conoscere parte della storia della città.

 

TARIFFE: Gratuito (Potrete fare un’offerta se vi andrà)

ORARI: Aperto dalle 11.00-13.00 e dalle 15.30-19.30 da Dom. a Ven. Chiuso il sabato.

INDIRIZZO: 44 Rue Touahine ( di fianco al mercato centrale)

 

 

American legation museum

È uno dei musei più interessanti della medina, ospitato in un bel palazzo a 5 piani dallo stile marocchino. Espone e racconta il legame tra Marocco e Stati Uniti D’America. I bellissimi quadri, le divise, le foto e gli arredi della casa sono solo alcune delle cose da vedere, particolare il tappeto tipico marocchino con la bandiera americana. Il rapporto tra queste due nazioni ha origini antiche, il Marocco fu il primo a riconoscere gli USA come nazione, fu anche il primo a concedere agli Stati Uniti un edificio diplomatico, proprio quello che oggi ospita questo apprezzabile museo.

 

TARIFFE: visita autonoma 20dh, visita guidata 50dh.

ORARI: Aperto da lunedì a venerdì 10.00-17.00, il Sabato 10.00-15.00. Chiuso la domenica e nei giorni festivi nazionali.

INDIRIZZO: 8 Rue d’Amerique Facilmente raggiungibile dal Grand Socco aggirando la medina, passando prima in Rue de Plage e poi girando in Rue du Portugal.

 

Cosa vedere nella Ville Nouvelle di Tangeri

Grand Socco

È conosciuta anche come Place du 9 april ed è uno dei punti più famosi della Ville Nouvelle, ma anche quello dove vi lasceranno i taxi se vi farete portare alla medina. Circondata da negozi e da storiche attività come il cinema Rif, oggi questa piazza è un punto centrale della città dove vi capiterà di passare più volte. Se vi serve un Grand taxi o un Petit taxi potrete prenderlo qua a tutte le ore.

 

TARIFFE: Gratis

ORARI: Zona sempre attiva della città, attenzione comunque a notte fonda

INDIRIZZO: Place du 9 April (accesso principale alla medina)

Tangeri cosa vedere
Grand Socco (Place du 9 april)

Chiesa St. Andrew

La città di Tangeri e la sua medina possono essere spesso molto caotiche, ma varcata la soglia quasi anonima del giardino di questa chiesa troverete un luogo di pace e calma al fresco delle tante piante presenti. Nel giardino si trovano numerose tombe di inglesi, risalenti quasi tutte alla seconda guerra mondiale. La chiesa è semplice ma molto particolare, i suoi interni sono nello stile di Fes, ci sono frasi della bibbia in arabo, frasi del corano e simboli ebraici come la stella di David. Inoltre si dice che questa chiesa sia l’unica autorizzata in Marocco a suonare le campane. Al vostro ingresso il Custode Yassine vi chiederà un’offerta libera, questo signore simpatico e gentile spesso si presta a far da guida. Una visita molto apprezzabile nell’insieme!

 

TARIFFE: Vi verrà chiesta un’offerta per entrare in chiesa dal custode, il giardino ed il cimitero sono liberi.

ORARI: Aperta solitamente tutto il giorno, ogni giorno della settimana. Non ha orari fissi!

INDIRIZZO: Rue d’Angleterre 50

Grand Hotel Villa de France

Questo bellissimo e storico hotel che si trova a pochi passi dalla St. Andrew Church è oggi più che mai in attività, ed oggi come in passato è conosciuto per gli alti standard che regala ai suoi ospiti. Per questi motivi fu scelto prima dal pittore Delacroix nel 1832 e successivamente dal famosissimo Henri Matisse che prima dalla Grande guerra vi pernottò per un lungo periodo. Fu qui che quest'ultimo trovò  l’ispirazione per dipingere il bellissimo quadro “La finestra a Tangeri”(che si trova esposto presso il museo di Mosca Puskin) , la finestra infatti è proprio quella della sua stanza al Grand Hotel Villa de France.

 

Oggi la vista da quella camera non è più la stessa, ma entrando nell'hotel potrete chiedere di farvi vedere la camera di Matisse e gentilmente vi accompagneranno (gratuitamente), dandovi anche qualche piccola informazione,  la camera mantiene ancora lo stesso arredo dell’epoca.

 

TARIFFE: Gratuito

ORARI: Sempre aperto

INDIRIZZO: Rue de la Libertè

Spiaggia Municipal (o spiaggia del porto)

È la grande spiaggia del centro città, la più frequentata sia dai locali che dai turisti. Sorge di fianco alla bellissima e nuova banchina del porto. La sabbia non è pulitissima anche se gli addetti ai lavori sono sempre presenti, l’acqua non è come quella di Sicilia o Sardegna, ma siamo certi che in un giorno caldo possa essere un toccasana. Vi sono anche alcuni marocchini che portano le persone in giro per la spiaggia a dorso di cammello sotto compenso, ma noi lo sconsigliamo sia per i costi elevati che per l'esperienza tutt'altro che bella.

Infine occhio agli zaini, vi è tanta polizia in giro ma la spiaggia è grande, non lasciate nulla incustodito.

 

TARIFFE: Gratis

ORARI: Sempre aperta

INDIRIZZO: Boulevard Mohamed VI (di fianco al porto), facilmente raggiungibile dalla medina e dal Gran Socco.

Cosa vedere a Tangeri
Spiaggia Municipal Tangeri

Terrasse des Paresseux

In pieno centro, vicino alla Medina e al Grand Socco, potrete ammirare uno splendido panorama verso la spiaggia ed il porto da questa terrazza ornata da qualche cannone in direzione del mare.

 

TARIFFE: Gratis

INDIRIZZO: Place de France – Dal Grand Socco prendete Rue de la Libertè fino alla rotonda di Place de France, li vedrete la terrazza ed i suoi cannoni

Cosa vedere a Tangeri
Terrasse des Paresseux

Cosa vedere vicino a Tangeri

Capo Spartel

Situato a 14 km circa da Tangeri, Capo Spartel è una zona apprezzata per una gita in giornata,  circondata dal verde, ma anche dalle spiagge, dove sarà possibile un giro a cammello in spiaggia o un bagno nel periodo estivo. È presente anche un faro non visitabile ed a brave distanza troverete le famose grotte d’Ercole.

TARIFFE: Gratis

ORARI: Al tramonto per godere di una vista incantevole

INDIRIZZO: Cap Spartel

 

Grotte d’Ercole

La leggenda narra che in queste grotte Ercole si sia fermato a riposare dopo una delle sue famose fatiche, a noi piace pensare che sia cosi.  È certo che siano una visita molto interessante ed affascinante: utilizzate in passato per mille scopi, dalle prostitute come luogo di lavoro, come teatro e per le feste di personaggi influenti, oggi sono meta di turisti e dei marocchini che vogliono allontanarsi dalla città.

 

Al loro interno potrete vedere la fotografatissima apertura nella roccia a forma d’Africa con vista mare, ma anche i segni lasciati dall'uomo che dimostrano che queste grotte un tempo sono state utilizzate per produrre macine in pietra. La visita è sicuramente interessante, da non perdere se avrete più giorni a disposizione.

 

TARIFFE: Gratis

ORARI: tutti i giorni dalle 8.00 al tramonto

INDIRIZZO: Cap Spartel (tra plage Sidi Kacem e plage Achakkar

 


5. Cosa e dove mangiare a Tangeri

La cucina di Tangeri, un po' come quella di tutto il Marocco, presenta i piatti tipici di questa nazione, dalla zuppa di lenticchie Harissa al cous cous, dalle tajine allo stupendo tè alla menta, ma a differenza di altre città marocchine a Tangeri c’è la forte influenza della vicina spagna, infatti qualche ristorante offre tapas, empanadas e ottima paella di pesce fresco. Con un aumento elevatissimo di turisti gli ultimi anni sono cresciuti come funghi numerosi ristoranti e fast food di basso livello, ma la nostra guida vi aiuterà a capire dove mangiare a Tangeri.

Dove mangiare a Tangeri
Tajine al ristorante Ch’Hiwat L’Couple

Ch’Hiwat L’Couple – cucina marocchina

Appena fuori dalla medina, questo piccolo ed intimo ristorante serve piatti della tradizione marocchina, semplici ma squisiti, cucinati da delle donne marocchine che mettono il loro amore in ogni piatto, assolutamente consigliato! Il cous cous viene servito solo il venerdì.

PREZZO A PERSONA: 3-6€ per un pasto di 2 portate

INDIRIZZO: Avenue Hassan I, facilmente trovabile grazie all’insegna

ORARI: Aperto a pranzo e cena tutti i giorni

Abou Tayssir – cucina ebraica/siriana

Se qualcuno ci chiedesse tre aggettivi per definire questo fast food diremmo Buono, Buono, Buono!!

Per vegetariani, vegani e per chi ama falafel, hummus e pietanze simili, questo posto sarà una vera e propria oasi. Oltre ai piatti già citati troverete straordinarie salsette dove intingere un pane sottile (stile piadina), insalate fresche e la simpatia dei proprietari! Consigliatissimo!

PREZZO A PERSONA: 2-6 €

INDIRIZZO: Tra Rue d’Italie e Rue de la Kasbah (a pochi passi da una delle porte della medina la Bab Gzenaya)

ORARI: Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 24.00

 

 Ali Baba

In un primo momento questo ristorante a due passi dalla spiaggia municipal può sembrare turistico, e in effetti forse lo è, ma la qualità del cibo, l’abbondante quantità,  e l’ottimo prezzo lo rendano un favoloso posto dove mangiare. Consigliamo assolutamente di prendere il menu misto per una persona, a nostro parere è più che sufficiente per due. Non lo consigliamo per il cibo italiano, la pizza e gli spaghetti mangiateli in Italia 😉

PREZZO A PERSONA: 65- 100 dh

INDIRIZZO: Av. Mohammed V 136

ORARI: Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena

Dove mangiare a Tangeri
Ali Baba

Yemma Yenou – cucina marocchina

Questo ristorante offre cucina marocchina, pizza e panini, noi lo consigliamo solo per la cucina marocchina e per il cibo di mare, ottimi prezzi, buon servizio e buona qualità. Inoltre si trova a due passi dalla spiaggia.

PREZZO A PERSONA: 4-10€

INDIRIZZO: all’angolo tra Boulevard Mohamed VI e Rue de la plage

ORARI: Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 23.00

 

Restaurant Communautaire Darna – cucina marocchina

I classici del Marocco come cous cous e Tajine, cucinati esclusivamente da sapienti mani femminili ad un prezzo onesto ed in un’atmosfera rilassante, soprattutto se mangerete nel patio che vi farà tirare il fiato dalla caotica vita cittadina di Tangeri. Avete ancora dei dubbi? Bè sappiate allora che il ristorante è gestito dalla comunità Darna che protegge ed aiuta le donne a risollevarsi da situazioni problematiche, i soldi guadagnati infatti finanziano proprio questo importante progetto.

PREZZO A PERSONA: 5-10€

INDIRIZZO: Rue Jules Cot A pochi metri dal cinema Rif e dal Gran Socco (Place du 9 avril 1947)

ORARI: Aperto da lun al sab dalle 12.00 alle 15.45 Chiuso la domenica

 

 

Restaurant Al Maimouni – cucina marocchina

Mangiare nella terrazza un buon piatto di mare godendosi il fresco nelle notti d’estate o il tiepido sole durante un pranzo invernale, tutto ciò vi incanterà e ricorderete con nostalgia questo grazioso ristorante, superiore alla media, sia nella qualità che nei costi. Ottime le presentazioni dei piatti.

PREZZO A PERSONA: 6-20€

INDIRIZZO: Bab Dar Dbagh (A pochi passi dalla Grande Moschea e dalle banchine del porto in Boulevard Mohamed VI)

ORARI: Aperto dalle 12.00 alle 23.00 tutti i giorni

  

Nougat (torrone) de Tanger dal 1953 

La bancarella del Nougat di Tangeri non ha un nome, ma in uno stanzino di un metro quadrato questo anziano signore vende del torrone eccezionale e gustosissimo. Veramente consigliato, non ve ne pentirete.

PREZZO A PERSONA: 200 dh al Kg – Per una piccola porzione per due persone bastano meno di 3€ (30 dh)

INDIRIZZO: Entrando nella medina da Place du 9 de april e percorrendo Rue Siaghine fino alla Petit Socco troverete il venditore (scendendo sulla parte destra della strada).

ORARI: Aperto tutto il giorno fino al tramonto 

Le Saveur du poisson

Una vera e propria istituzione, cucina di mare semplice ma estremamente buona, servono zuppa, pesce arrosto o altri piatti di mare cotti e serviti nella tajine; frutta di stagione come fichi, melagrane, anguria. Il prezzo del menù fisso è di 200 dh, un po’ alto ma la qualità del cibo è ottima, tutto freschissimo. Il locale è piccolo ma il personale gentile, un posto vero, ancora integro, in una Tangeri sempre più influenzata dal turismo. 

PREZZO A PERSONA: 200 dh menù fisso a persona (Una zuppa di mare, un piatto principale di pesce arrosto ed un dolce/frutta)

INDIRIZZO: situato tra La Grand Socco e la St.Andrew Church in Escalier Waller 2

ORARI: aperto tutti i giorni tranne il venerdi, a pranzo 13.00-17.00, a cena 20.00-23.00

 


6. Shopping a Tangeri

Lo shopping in Marocco è un qualcosa di naturale e inevitabile, passeggiando fra i colori e gli odori caratteristici non si può che essere attratti da tutto ciò che ci circonda: dai datteri alle spezie, dal sapone d’argan agli oggetti in pelle, ai tappeti, alle lanterne, tutto sembra così esotico e particolare da non potergli resistere. Questo succede in tutte le città del Marocco e Tangeri non è da meno. Dentro la Medina, in particolare nelle stradine che si diramano dalla piazza Petit Socco sono tanti i negozietti e i souk dove poter fare shopping di souvenir, cibo e oggetti tipici, fra questi ultimi vi consigliamo in particolare quelli che si trovano in rue Almohades dove potrete cimentarvi nella contrattazione.

 

Da non perdere è il mercato alimentare al coperto poco distante dal Grand Socco (Place du 9 april 1947). Una volta arrivati in questa piazza sarà facile raggiungerlo, entrate dalla porta bianca che segna l’inizio della medina e proseguite verso destra in rue Siaghine, il mercato si trova in rue Abdallah Ben Hachimi. Un pane marocchino e qualche oliva comprati qui possono essere un ottimo spuntino a bassissimo costo.

 

 

Oltre al mercato coperto, a Tangeri di sabato si tiene anche un mercatino che parte dal grand socco e prosegue poi nelle vie vicine come quella della chiesa di St. Andrew (Rue d’Angleterre). Qui le persone di montagna con un buffo cappello vendono il loro raccolto.

 

Sempre fuori dalla medina, nella via principale che porta alla spiaggia (blvd. Mohamed VI) si trovano negozietti che vendono souvenir e oggetti tipici. Questi sono negozi più turistici alcuni dei quali fanno un prezzo più basso ma fisso, quindi non sono molto disposti a contrattare (ciò vale quasi sempre quando trovate il prezzo scritto).

 

Insomma se vorrete fare un po’ di shopping  a Tangeri non avrete certo difficoltà.