Aggiornato a Gennaio 2019



Come risparmiare a Parigi

Quante volte avete pensato di fare un viaggio a Parigi ma vi è stato sconsigliato perché molto cara? Questa è una mezza verità, infatti con qualche rinuncia e muovendosi nel modo giusto si può visitare la romantica capitale francese con un budget che non vi lascerà il conto in rosso. E per fortuna ci siamo noi a indicarvi come risparmiare a Parigi.

 

Come risparmiare a Parigi - Voli e alloggio

Iniziamo col parlare dei voli! Compagnie come Easyjet, e ancora di più Ryanair, assicurano tutto l’anno voli a costi davvero convenienti.

Se prenotate con almeno un mese di anticipo riuscirete a trovare voli di andata e ritorno dalle maggiori città italiane tra i 60 e i 100€.

 

Gli hotel invece sono un discorso abbastanza particolare, sarà difficile trovare sotto i 30 /40€ (a persona e per notte) una camera doppia carina e centrale. Consigliamo quindi di spostarvi un po’ fuori dalla zona centrale, dove si trovano hotel a prezzi decisamente più contenuti. In tal caso l'ideale sarebbe avere un abbonamento per i mezzi (più conveniente dei biglietti singoli) che vi permetta di spostarvi senza limiti. Prezzi buoni in centro per gli hotel si possono trovare solo adeguandosi ai bassi standard francesi con camere solitamente molto piccole e spesso trasandate.

 

Come risparmiare sui pasti a Parigi

Per quanto riguarda i pasti, ripiegare nello street-food potrebbe essere un’ottima idea sia per il vostro portafoglio che per il palato, assaggiando tipicità del luogo come crepes, baguette e croissant. Per mangiare invece in un vero e proprio ristorante consigliamo soprattutto la zona di Montmartre, ma non pensate sia facile spendere meno di 15-20€ a persona. Ad ogni modo, nella sezione "dove e cosa mangiare a Parigi" della nostra guida potete trovare un po' di ristoranti a buon prezzo.

 

 

Parigi low cost - Come risparmiare sui musei

Parliamo ora delle visite ai musei. Se avete un’età inferiore ai 26 anni e siete cittadini europei quasi tutti i musei a Parigi sono gratuiti o hanno un costo ridotto. Inoltre, è sempre bene controllare i prezzi nei siti ufficiali e verificare se ci sono dei giorni della settimana e degli orari in cui si paga meno o è gratis (trovate tutte queste informazioni anche sul nostro sito, nelle sezioni della guida di Parigi dedicate ai musei: cosa vedere a Parigi assolutamente e da vedere se avanza tempo). La prima domenica di ogni mese (o il primo sabato a seconda del museo)  molti musei sono gratuiti.

 

Come per molte città esiste infine una carta, in questo caso la Paris Pass, che permette l’accesso gratuito ai principali musei della città, spostamenti gratuiti con i mezzi pubblici, accesso gratuito ad alcune attrazioni e sconto nei negozi e ristoranti convenzionati. Sta a voi decidere se comprare questa card, valutando le vostre esigenze, in base a quali e quanti musei volete visitare, cosa volete fare e in base a quanto tempo dura il vostro viaggio. Sicuramente NON la consigliamo ai cittadini europei che hanno meno di 26 anni visto che, come detto prima, per loro quasi tutti i musei sarebbero gratuiti. Per avere maggiori informazioni sul Paris Pass visitate il sito https://www.parispass.it

 

Come risparmiare a Parigi sullo shopping

È possibile risparmiare a Parigi anche sullo shopping. Ci sono alcune zone come quella di Montmartre- Pigalle (ad esempio ai piedi del Sacro Cuore) o quella di Notre-Dame dove si trovano negozi di souvenir a prezzi contenuti. Per risparmiare sullo shopping consigliamo di non comprare subito al primo negozio che si incontra, ma farsi prima un’idea dei prezzi girando vari negozi vicini e solo successivamente andare ad acquistare in quello più conveniente.

 

Ora che vi abbiamo dato i nostri consigli su come risparmiare a Parigi non vi resta che fare le valigie. Mi raccomando…ricordate di lasciare un po’ di spazio per i souvenir!