Cosa fare e vedere a Loch Ness

Di Giulia Secci


 

Abbiamo trascorso mesi fra il verde delle Highilands scozzesi, guidando per le strette stradine sterrate dove passa solo una macchina alla volta, vedendo castelli diroccati, spiagge, meravigliosi lighthouse, rocce a strapiombo sul mare, incontrando grasse pecorelle sdraiate sul ciglio della strada, poi abbiamo deciso di andare verso sud per visitare la capitale delle Highlands, Inverness, e una volta lì non potevamo rinunciare a vedere il famoso Loch Ness, distante dalla città meno di mezz’ora in macchina (14 miglia circa). 

 

Che dire di Loch Ness, tutti conosciamo la leggenda del mostro Nessie che riprodotto nei pupazzetti e nei vari souvenir sembra tutt’altro che spaventoso. Quasi tutto a Loch Ness ruota intorno a questa leggenda e come ogni posto dove il turismo è legato a una storia di successo (pensiamo a Verona con Romeo e Giulietta, per fare un esempio) tutto diventa parecchio commerciale. Ciò non toglie che sia una visita piacevole, interessante, divertente per i bambini e assolutamente da non perdere. Mica vorrete andare in Scozia e perdervi la visita a Loch Ness? 

 

Ma vi starete chiedendo cosa c’è da vedere a Loch Ness.

Cioè, che c’è un lago lo sappiamo tutti, e poi?  

 

E poi ci sono diversi musei e attrazioni da non perdere, come il castello di Urquhart, il Loch Ness Centre & Exihibition, Nessieland e si possono fare diverse attività, come ad esempio una crociera sul lago.  

 

 Di seguito vediamo nel dettaglio cosa si può fare e vedere a Loch Ness: 

Loch Ness: cosa vedere e fare nel lago più famoso della Scozia

 

1. Il Castello di Urquhart è senza dubbio il punto da cui vi consigliamo di partire per visitare Loch Ness. Tutto il fascino del lago si sprigiona qui, con le rovine del castello che si affacciano sulle sue acque e la stradina attraverso cui le si raggiunge circondata dal verde tipico della Scozia. Uno scorcio che riempie gli occhi di meraviglia. Non si sa con esattezza quando il castello di Urquhart venne eretto ma ci sono prove che testimoniano la presenza di una fortezza già prima del XIII secolo. Oggi le sue rovine sono visitabili ed è possibile salire in cima alla sua torre per godere di una splendida vista sul loch

 

Per informazioni dettagliate e aggiornate sulla visita, gli orari e le tariffe del castello di Urquhart cliccate qui

 

 

Cosa vedere a Loch Ness
Castello di Urquhart

2. Dopo questa bella visita non si può che andare a scoprire la storia di Nessie e quindi raggiungere il villaggio di Drumnadrochit che ospita le attrazioni legate al mostro di Loch Ness: il Loch Ness Centre & Exihibition e Nessieland. Il primo analizza in maniera dettagliata gli avvenimenti legati alla storia del mostro, indaga sugli avvistamenti, fornisce testimonianze fra cui filmati e foto originali raccontando insomma tutte le storie legate allo sviluppo della leggenda. Il secondo, Nessieland, come si può intuire dal nome, è una sorta di piccolissimo parco divertimenti dedicato prevalentemente ai bambini, anche se in una parte racconta con immagini e filmati la leggenda di Nessie. Un’attrazione adatta quindi alle famiglie. 

 

Per informazioni sulla visita al Loch Ness Centre and Exhibition clicca quiper informazioni su Nessieland visita questo sito.

 

 

3. Fra le cose da fare per godersi appieno Loch Ness c’è senza dubbio la crociera. Una delle compagnie migliori è la Jacobite che offre soluzioni diverse a seconda di qual è il vostro punto di partenza e di cosa volete vedere. Se infatti non avete la macchina e quindi vi viene male raggiungere uno dei punti di partenza della crociera, fra le soluzioni offerte da Jacobite c’è quella che include il bus da Inverness. Ci sono poi le crociere che includono anche la navigazione del canale di Caledonia insieme a quella del Loch, e quelle che includono la visita al castello di Urquhart

 

Potete vedere tutti i tour proposti da Jacobite a questo link.

 

Loch Ness cosa vedere
Nessieland

Come arrivare a Loch Ness

 

 Che vi troviate a Inverness, a Edimburgo o a Glasgow visitare Loch Ness non sarà un problema, anche senza macchina. Da tutte queste città infatti partono dei tour giornalieri per Loch Ness organizzati da varie compagnie, eccone alcune: 

 

Timberbush Tours https://www.timberbush-tours.co.uk  

Rabbie’s https://www.rabbies.com/it  

The Loch Ness Tour https://www.thelochnesstour.com  

 

 

Dove comprare i souvenir a Loch Ness

 

Non avrete difficoltà a trovare souvenir legati a Loch Ness ed in particolare a Nessie. Nel villaggio, accanto ad ogni museo/attrazione trovate uno shop che vende un po’ di tutto, da simpatici pupazzi a libri che raccontano la leggenda a magliette, calamite e tanto altro. 

 

Cosa fare e vedere nei dintorni di loch Ness

 

Da Loch Ness andando verso sud si scoprono tanti altri posti interessanti a cui fare visita, eccone alcuni: 

 

Boleskine House: è un’antica villa situata sulla riva orientale di Loch Ness famosa per essere stata la dimora dell’occultista e scrittore Aleister Crowley. Col tempo la casa ha attirato quindi seguaci della filosofia di Crowley (Thelema) e si sono diffuse numerose storie e leggende secondo cui il vecchio proprietario Crowly avrebbe dato luogo in questa casa a rituali di magia nera e sacrifici umani e secondo cui ci sarebbe un passaggio sotterraneo e segreto che porta al cimitero vicino. Quale posto migliore per delle storie macabre e oscure se non il lago di Loch Ness?  

 

Ma non è finita qua, dopo essere rimasta abbandonata per molti anni, nel 1970 Boleskine House venne acquistata da Jimmy Page, chitarrista dei Led Zeppelin, che si dice all’epoca fosse un ammiratore delle arti occulte, e fu la sua dimora fino ai primi anni ‘90.  

La casa è privata e non può essere visitata al suo interno, ma potete comunque farci un salto per vederla da fuori. 

 

Falls of Foyers: sono le cascate più famose vicine a Loch Ness (ce ne sono anche altre). L’acqua che scorre qui va ad alimentare il fiume Foyers che sfocia nel lago di Loch Ness. Un percorso ben organizzato da seguire a piedi vi condurrà al punto di osservazione delle cascate in circa 10-15 minuti di camminata. 

 

Fort Augustus: è un villaggio di circa 700 abitanti a sud-ovest di Loch Ness con una ricca e interessante storia. Il nome dell’insediamento in passato era Kiliwhimin e fu sol dopo le guerre Giacobite, nel XVIII secolo, che cambiò nome in Fort Augustus. Qui si trova l’importante abbazia benedettina (Fort Augustus Abbey) fondata appunto dall’ordine dei Benedettini a cui nel 1876 era passato l’intero sito. A Fort Augustus si trova anche The Clansman Centre, una mostra sugli usi e costumi della Scozia, la cultura celtica, il kilt e i clan scozzesi.

 

Ancora più a sud di Loch Ness, andando verso il villaggio Spean, si trova lo Spean bridge, perfetto per godere di meravigliosi panorami e ottimo punto di partenza per una passeggiata nella riserva naturale di Glen Roy, alla scoperta delle “Parallel Roads” ovvero dei terrazzamenti naturali formatesi alla fine dell’ultima era glaciale. 

Qui vicino si trova anche il Commando memorial, monumento dedicato agli ufficiali e agli uomini dei commando morti durante la seconda guerra mondiale.

 

I loch vicini a Loch Ness: Se avete la macchina potete fare anche un giro dei loch vicini decisamente meno battuti dal turismo di massa come Loch Ashie, Loch Bunachton, Loch Duntelchaig, Loch Ruthven e altri.