Itinerario: Budapest in tre giorni

Di Giulia e Gianluca


Budapest è una città in fermento, ricca di eventi e cose da fare in ogni periodo e con numerosi musei e attrazioni da non perdere, può essere quindi difficile organizzare un itinerario di viaggio, specialmente se il tempo a disposizione è di pochi giorni.

 

Per questi motivi abbiamo deciso di realizzare un percorso da seguire o da prendere come spunto per chi visita Budapest in tre giorni. L’itinerario si adatta in particolar modo all'utilizzo della Budapest Card 72h Plus e parte dall'Atrium Fashion Hotel (Csokonai str.14) che abbiamo provato personalmente e consigliamo.

 

hotel Budapest
Atrium Fashion Hotel Budapest

Perché soggiornare all’Atrium Fashion Hotel?

Camere grandi e confortevoli, servizi ottimi, colazione abbondante dolce e salata, tisane e caffè sempre a disposizione, soggiornare all’Atrium Fashion Hotel vi ricorderà in ogni momento che siete in vacanza.

 

Grazie alla sua posizione centralissima questo hotel è davvero comodo e adatto a chi vuole visitare la città e godersela a tutte le ore. Si trova a 2 minuti dalla fermata Blaha Lujza tér (a Pest)  dove fermano la M2 e vari bus, ma è un alloggio perfetto anche per chi vuole muoversi a piedi, ecco perché lo prendiamo come punto di riferimento per i nostri 3 giorni a Budapest.

 

 

Atrium Fashion Hotel Budapest
Atrium Fashion Hotel Budapest

Itinerario Budapest: cosa fare in tre giorni

Giorno 1 – Alla scoperta di Pest e dell’isola Margherita

Punto di partenza Atrium Fashion Hotel à Danubio –  Mercato centrale – Vaci utca Molnár’s Kürtőskalács  Sinagoga grande  – Basilica di Santo Stefano   Memoriale olocausto – Parlamento – Ristorante Iguana – Isola Margherita – Terme Lukacs – Pub Terv Preszzo – Szimpla kert

 

Sarà che i fiumi ci piacciono, sarà che donano alle città un fascino irresistibile, per noi la prima cosa da vedere a Budapest è il Danubio, protagonista indiscusso della città.

Dall’Atrium Fashion Hotel per raggiungere il fiume basta prendere la M2 o un bus (linee 5, 8E, 108E, 112, 133E o 178 dalla vicinissima Blaha Lujza tér), scendere a Ferenciek tere e proseguire a piedi per qualche minuto.

La vista vi colpirà subito fra i monumenti di Buda che dominano la collina ed i bellissimi ponti che rendono ancor più affascinante il Danubio.

 

Costeggiate il fiume in direzione sud, fino al grande Mercato Centrale che non è solo un mercato ma una vera attrazione da non perdere. Qui potrete fare shopping di prodotti alimentari tipici o di souvenir, al piano di sopra ci sono anche diversi posti dove assaggiare qualcosa di tipico, ad esempio i langos, una sorta di pane fritto condito con panna acida e formaggio (ma i più golosi possono scegliere di arricchirlo con altri ingredienti). Se non avete ancora fame, non preoccupatevi ci saranno altre occasioni per assaggiarli 😉

 

Per proseguire lo shopping ci vuole un bel giro a Váci utca, la via centrale colma di negozi. Passeggiate, entrate nei negozi, perdetevi tra la folla e ricordate che con la Budapest card 72h Plus avete un Kürtőskalács gratuito da Molnár’s Kürtőskalács (Váci utca 31).

 

In 10 minuti di camminata da Vaci utca raggiungete la Grande Sinagoga, la visita qui vi prenderà un’oretta circa, infatti oltre a vedere la sinagoga al suo interno potrete fare un bel giro anche nel giardino dietro che ospita le tombe di numerosi ebrei ungheresi e il famoso “albero della vita”.

 

Non molto lontana dalla sinagoga trovate la Basilica di Santo Stefano, bella quanto importante, porta il nome del primo re d’Ungheria ed è la terza chiesa più grande del paese, domina incontrastata in Szent István tér.

 

 

Grande sinagoga budapest
Grande sinagoga
Basilica di Santo Stefano Budapest
Basilica di Santo Stefano

Andate di nuovo verso il Danubio e costeggiatelo in direzione nord, fino a raggiungere il toccante memoriale sull’Olocausto: numerose scarpe in metallo sparse sulla riva come fossero abbandonate sono dedicate alla memoria degli ebrei di Budapest che vennero uccisi sulle rive del Danubio. Merita una sosta!

 

Dal memoriale si fa già notare non troppo distante la bellissima figura del parlamento, lo riconoscerete subito, raggiungetelo per ammirarlo più da vicino, fatevi un giro intorno e se volete visitatelo all’interno.

 

Avete un leggero languorino? Se si per pranzo vi consigliamo il ristorante messicano Iguana (Zoltán utca 16), ottimo sia per uno stuzzichino veloce con tante cosette sfiziose, sia per chi ha molta fame, un bellissimo locale pieno di vita. A soli 5 minuti di camminata dal parlamento. Buon appetito!!!

 


Parlamento Budapest
Parlamento Budapest

Lo sapete che in un punto di Budapest il Danubio si divide in due per fare spazio a un’isola?

 

Un’osai verde e tranquilla, circondata dal fiume, l’isola Margherita è un posto piacevole dove camminare e fare sport, ma ci sono anche diverse attrazioni per i turisti, come la fontana musicale che a orari programmati regala spettacoli colorati a ritmo di musica; i bagni Palatinus (20% di sconto con la B. Card); le rovine del convento in cui visse la principessa Margherita, un piccolo giardino giapponese e un mini zoo molto carino specialmente per chi ha bambini (entrambi gratuiti).

Per spostarvi sull’isola potrete usare il bus 26 (senza pagare se avete la Budapest card) oppure andare a piedi (più faticoso e richiede molto più tempo) o in bicicletta.

 

Non siete ancora stanchi? In tal caso proseguite verso Obuda, altrimenti fermatevi ai vicini bagni termali Lukacs (gratuiti con la Budapest card, potete starci anche tutta la sera fino alla chiusura, quindi fino alle 22.00).

 

Bagni termali Lukacs
Bagni termali Lukacs

Per chi decide di proseguire e andare alla scoperta di Obuda*, non preoccupatevi fate in tempo ad andare alle terme, altrimenti valutate se andare a Obuda il secondo giorno, ve lo proponiamo al posto del Memento Park, a voi la scelta.

 

Obuda è il quartiere più antico di Budapest, si trova a nord di Buda, potete iniziare a scoprirlo proprio con la visita al Museo di Obuda che si trova nella piazza principale Fö tér. Non perdetevi poi il parco archeologico e il museo di Aquicum per scoprire i resti di quella che era un’importante città romana (controllate gli orari di chiusura per evitare spostamenti inutili, in estate chiudono alle 18.00).

 

Itinerario Budapest
Piatto tipico ungherese con pollo al Terv Presszo
Budapest in 3 giorni
Terv Presszo

Dopo tutti questi giri e dopo esservi rilassati alle terme è arrivato il momento di assaggiare la cucina locale, per questo vi consigliamo Terv Presszo (Nádor u. 19), un pub molto carino che propone piatti della tradizione e non solo (chiude alle 22.00 dalla domenica al giovedì; a mezzanotte il venerdì e il sabato).

 

Per concludere la prima giornata a Budapest ci vuole un po’ di svago e quale può essere un posto migliore se non lo Szimpla Kert, il ruin pub più famoso di Budapest? Che sia per bere una birra o semplicemente per osservare il suo particolare e unico arredamento, questo locale è senza dubbio una tappa da non mancare, una vera e propria attrazione di Budapest.

 

Cosa sono i ruin pub? 

 


Giorno 2 – Da Pest fino al Memento Park, o fino a Obuda?

Punto di partenza Atrium Fashion Hotel à  Casa del terrore – Piazza degli Eroi e attrazioni intorno – Museo delle belle arti Kaptafa Memento park Buda Tower – Ospedale nella roccia – Ristorante Voros Postakocsi   

 

La nostra colazione salata - Atrium Fashion Hotel
La nostra colazione salata - Atrium Fashion Hotel
Hotel Budapest
La nostra colazione dolce - Atrium Fashion Hotel

Dopo una bella dormita nel comodo letto dell’Atrium Fashion hotel e un’ottima e abbondante colazione usciamo belli carichi e pronti, dedichiamo le prime ore alla scoperta di un’altra parte di Pest.

 

Iniziamo la giornata con un’interessante visita, quella alla Casa del Terrore che dal nome può sembrare un’attrazione del luna park ma in realtà è un museo dedicato ai tempi bui dell’Ungheria, quelli sotto regime nazista prima e comunista poi.

La casa del terrore è un museo fatto davvero bene e racconta quegli anni coinvolgendo il visitatore in un percorso mediante video, foto, registrazioni e testimonianze. Assolutamente consigliato per conoscere più da vicino la storia di Budapest e di tutta l’Ungheria. Raggiungibile dal nostro hotel in 10 minuti con i bus 4 o 6.

 

Itinerario Budapest
Piazza degli Eroi

Dalla casa del terrore con la M1 arrivate dritti dritti alla fermata Vorosmarty Tèr in  Piazza degli Eroi. Intorno alla piazza ci sono vari musei e attrazioni, in mezzo noterete il Monumento del millenario dedicato agli eroi che diedero la vita per l’indipendenza nazionale. Una grande colonna si innalza al centro del monumento e nella sua sommità si trova l’arcangelo Gabriele che tiene nella mano destra la corona di Santo Stefano, primo re d’Ungheria.

 

Su Piazza degli Eroi si affaccia il Museo delle belle arti, gratuito con la Budapest card. Inoltre vi consigliamo di fare un bel giro nel parco Városliget che si trova subito dietro la piazza e ospita il castello Vajdahunyad e i bagni termali Széchenyi.

 

Ora dobbiamo tornare un bel po’ indietro, se avete fame per un brunch o per un pranzo veloce vi consigliamo Kaptafa (Akácfa u. 37-39) che fa degli invitanti e sfiziosi panini ed è ottimo anche per una dolce merenda.

 

Ristoranti Budapest
Uno dei panini di Kaptafa
Itinerario Budapest
Kaptafa anche per una pausa dolce

 

Dopo il pranzo/merenda vi aspetta un’altra interessante visita, quella al Memento Park, ci vorrà un po’ per raggiungerlo ma è ben collegato. Da Uri Cipo Kaptafa raggiungete la fermata Uránia del bus 108E che vi porta fino a Kelenföld vasútállomás e da qui il bus 101E fino alla fermata Memeto Park (ma ci sono anche altri mezzi, vi conviene usare Google Maps per vedere quali sono disponibili all’orario in cui andate).

 

Quella al parco della memoria è una visita molto interessante: numerose statue erette a Budapest durante il regime comunista dopo la caduta di questo sono state rimosse dai luoghi pubblici e trasferite qua. Sono statue di propaganda, dedicate al culto del socialismo e alla celebrazione dei liberatori sovietici, alcune di dimensioni davvero abnormi. Consigliatissimo agli amanti della storia e a chi vuole conoscere più da vicino quella dell’Ungheria.

 

Itinerario Budapest
Memento Park

*Non vi interessa il Memento Park e la storia più recente legata al comunismo in Ungheria? In tal caso se il giorno prima non avete fatto in tempo a visitare Obuda e vi affascinano di più i resti dell’antico impero romano potete sostituire la visita al parco con quella a Obuda.

 

Il Memento Park è lontanuccio da quello che è il classico circuito turistico, quindi per tornare indietro ci vorrà un po’. Per raggiungere la Buda Tower dovrete prendere diversi bus ma è più difficile a dirsi che a farsi, ve lo garantiamo perché abbiamo fatto lo stesso percorso: 101B/E fino alla stazione Kelenfold poi 139/140 fino a Szell Kalmas Ter ed infine il 16/16A fino a Kapisztran Ter sono le linee di bus che dovete prendere.

 

In 50 minuti circa avrete raggiunto la Buda Tower, o chiesa di Santa Maria Maddalena, sarete ripagati dalla bellissima vista sulla città, non perdetevela!

 

L’ultima visita per la seconda giornata a Budapest è l’Ospedale nella roccia (30% di sconto con la B.C.), ex ospedale e rifugio antiaereo, oggi è un museo che ricostruisce la storia di questo luogo, molto interessante!!

 

Per la sera è meglio tornare a Pest, la parte più moderna della città, con tanti locali e ristoranti. Se volete assaggiare qualcosa di tipico anche oggi, vi consigliamo il ristorante Vörös Postakocsi (Ráday u. 15) per una buona zuppa di gulasch o un piatto di carne, ottimo anche il dolce!

Ristoranti Budapest
Zuppa di gulasch - Vörös Postakocsi
Formaggio grigliato e insalata - Vörös Postakocsi
Formaggio grigliato e insalata - Vörös Postakocsi


Giorno 3 – Le maggiori attrazioni dalla parte di Buda

 

Punto di partenza Atrium Fashion Hotel à  Collina Gallért – Funicolare Musei castello di Buda – Bastione dei pescatori – Chiesa di Mattia Hungarian History 3D show Bus castello Crociera Duna Bella Legenda   Bagni Kiraly  –  Ristorante Halkakas

 

Terzo e ultimo giorno dell’itinerario a Budapest, le visite che vi aspettano sono super belle!! Ma prima ovviamente non perdiamoci la colorata e invitante colazione all'Atrium Fashion Hotel.

Iniziamo con una visita impegnativa, preparatevi per una bella camminata in salita, si va alla Collina Gallért.

 

Dall’Atrium Fashion Hotel, più precisamente da Blaha Lujza tér prendete uno fra i bus 8E 110, 112 e 178 e scendete a Sánc utca, da qui proseguite a piedi, potrete recarvi al monumento di Gerard Csanad e godere di un bel panorama sulla città, ma soprattutto non perdetevi la Cittadella dove si trova l’enorme statua della libertà.

Dopo un bel giro alla collina Gallért scendete verso il Danubio, qui si trova l’affascinante chiesa nella roccia che potete visitare al costo di 600Ft.

 

Avete bisogno di riprendere le forze e di un carico di grassi? Continuate a scendere fino ad arrivare di fronte al ponte della Libertà, attraversatelo per tornare al mercato centrale, qui avete l’occasione di assaggiare i langos o di comprarvi qualcosa per il pranzo.

 

Se non vi va di fare sosta al mercato allora non attraversate il ponte, restate dalla parte di Buda e prendete il tram 41 per raggiungere piazza Clark Ádám ter. Se invece andate al mercato, dalla parte di Pest prendete il tram 2 e fate tutto il lungo fiume verso nord fino a raggiungere il ponte delle Catene, attraversatelo e arriverete sempre a Clark Ádám ter.

 

In questa piazza troverete il punto del km 0 e la stazione inferiore della funicolare di Budapest (gratuita con la Budapest Card 72h Plus e saltate anche la fila), un mezzo storico della città diventato per questo anche una vera e propria attrazione, usatela per raggiungere il Castello di Buda.

 

Il castello oggi ospita al suo interno la Galleria Nazionale Ungherese e il museo di storia di Budapest, prendetevi un po’ di tempo per la visita.

 

Non lontano da castello vi aspetta poi l’affascinante Bastione dei Pescatori, qui le foto non possono mancare, il bellissimo panorama e l’aria un po’ fiabesca del luogo richiamano l’obiettivo di ogni fotocamera.

 

Proprio dietro al bastione si trova la bellissima chiesa di Mattia, anche questa gratuita con la Budapest Card 72h Plus. Qui sono stati incoronati Francesco Giuseppe I e la consorte che noi tutti conosciamo come Sissi. Visitate bene tutta la chiesa salendo anche al piano superiore.

 

Se volete fare una piccola pausa, nella cappella ai piedi del Bastione dei Pescatori si trova l’Hungarian History 3D show che proietta un film animato di 15 minuti raccontando la storia dell’Ungheria. Il 3D non è il massimo ma il film è interessante e carino e c’è pure in lingua italiana, in più è gratuito con la Budapest Card.

 

Per scendere e tornare alla piazzetta Clark Ádám ter anziché la funicolare potete prendere l’Official Budapest Castle Bus, un mini bus elettrico aperto che fa il giro di tutti i monumenti importanti che ci sono intorno al castello. https://budapestcastlebus.com/en

 

 

Avete faticato tanto ma ora vi aspettano solo cose rilassanti, saluterete la città nel migliore dei modi. Che ne dite di una piacevole crociera sul Danubio e poi di immergervi nelle rigeneranti acque termali di Budapest per una seconda volta?

 

La Duna Bella di Legenda Cruises è una mini crociera che dura 1 ora e 10 minuti. Gratuita con la Budapest Card 72h Plus, include un’audioguida anche in lingua italiana che introduce tutti i monumenti più importanti affacciati sul fiume, inoltre include una bevanda a scelta, un bicchiere di limonata, la connessione wi-fi e la possibilità di scendere all’isola Margherita e di riprendere un altro battello successivo per il ritorno (solo in alcuni orari, quelli che trovate qui col segno + https://legenda.hu/it/orario).  Per raggiungerla dovete tornare a Pest (Jane Haining rkp. 7). 

 

Mini Crociera Budapest
Crociera Duma Bella by Legenda

Dopo la bella crociera chiudiamo le visite in bellezza andando alle terme dei bagni Király (20% di sconto con B.C.) che conservano ancora buona parte della struttura interna degli antichi bagni turchi, noi abbiamo passato due orette qui a rilassarci fra una vasca e l’altra e a godere del loro fascino immortale, lo consigliamo anche a voi.

 

Vi abbiamo fatto pranzare di corsa ma per l’ultima cena a Budapest abbiamo riservato un posto speciale. Halkakas (Dohány u. 36) è un ristorantino di pesce che fa piatti davvero sfiziosi. Il pesce è di fiume, direttamente dal Danubio alla padella e poi servito su piatti con contorni gustosi e salsette invitanti. Lo abbiamo provato e ne siamo rimasti sorpresi e deliziati (chiude alle 22.00).

 

Dove mangiare pesce a Budapest
Ristorante Halkakas

Il nostro itinerario è ormai giunto alla fine, Budapest in tre giorni è impegnativa da visitare, lo sappiamo, ma pernottando in un albergo centrale come l’Atrium Fashion Hotel e utilizzando la Budapest Card che permette di saltare file e avere i mezzi sempre a disposizione riuscirete a vedere la capitale ungherese nel migliore dei modi.

 

Se acquistate la Budapest Card da 72h Plus inoltre ricordate che avete gli spostamenti da e per l’aeroporto gratuiti con il Mini BUD che vi porta e viene a prendervi in hotel, comodo no? Noi lo abbiamo usato proprio per raggiungere l’aeroporto dall’Atrium Fashion Hotel e ci siamo trovati benissimo.

 

*Volete soggiornare anche voi all’Atrium Fashion Hotel?

Ecco il link per prenotare: https://www.mellowmoodhotels.com/hotels/atrium-fashion-hotel/

 

**Tutto ciò che trovate in verde è completamente gratuito con la Budapest Card 72h Plus (sono gratuiti tutti i mezzi pubblici, potete prenderli quante volte volete). 

Nota Bene: Questo itinerario di Budapest in tre giorni si adatta meglio a un viaggio organizzato nei periodi con un clima mite (primavera ed estate) poiché si hanno giornate più lunghe e più tempo a disposizione. Tuttavia organizzandosi bene e sostituendo o eliminando qualche nostra scelta  potete tranquillamente seguirlo anche in altri periodi o prenderlo come spunto per il vostro viaggio.

 

Articolo realizzato in collaborazione con Mellow Mood Hotels e Budapest Info.