In questa pagina trovi informazioni su:

  • Quando andare a Stoccolma: clima, eventi, festività nazionali

Quando andare a Stoccolma

In questa sezione trovate tutte le stagioni con le rispettive descrizioni del clima, delle feste e degli eventi che si tengono ogni anno e infine vi indichiamo quando andare a Stoccolma, quali secondo noi sono le stagioni o i periodi migliori per visitare la capitale francese.

 

Il clima di Stoccolma

Stoccolma ha un clima e delle stagioni molto particolari: l'autunno e l'inverno sono immerse in un crescendo di buio e in alcuni mesi si arriva addirittura a sole 5 ore di luce, con un sole sempre un po’ spento; in primavera e in estate la luce ritorna e ha la sua rivincita, con un sole che quasi non vuole andarsene, tanto che nel mese di giugno si arriva a 6 ore scarse di buio, con il tramonto alle 22:00 circa e l’alba che arriva prima delle 4 del mattino. Anche il clima può variare parecchio: in inverno la temperatura oscilla fra i 5°C e i -5°C, ma arriva anche a -20°C; in estate le temperature sono genericamente intorno ai 20/25° ma, anche se raramente, si possono raggiungere temperature più elevate.

 

Quando andare a Stoccolma - Le stagioni

Quando andare a Stoccolma
Panorama autunnale dal balcone della nostra camera

Autunno: La città dopo la vivace estate si avvia pian pino verso il freddo inverno e tutti i colori cambiano. Il cielo nei primi mesi autunnali conserva ancora la sua vivacità, ma fra ottobre e novembre inizia a diventare più cupo e spento. Le chiome dei tantissimi alberi della capitale prendono le più svariate sfumature, dal rosso al giallo, dal viola al marrone. Le foglie che cadono riempiono anche i prati dei meravigliosi colori tipici di questa stagione. La città sembra come rilassarsi, i turisti per strada non sono tantissimi e gli abitanti riprendono la loro vita quotidiana tra lavoro e scuola. È uno dei periodi meno turistici. Di positivo c’è che non si devono fare file troppo lunghe per i musei e che il clima ancora non è troppo rigido quindi si può godere della vita all'aperto e della città, facendo lunghe passeggiate per le sue strade e visitando i suoi parchi. Infatti, alcune attrazioni come Skansen conservano ancora il loro fascino. 

Arriva in questo periodo la festa di Halloween e si vede qualche zucca in giro qua e là, specialmente nella zona di Gamla Stan. Qui, ricordiamo che al negozio di caramelle Polkagriskokeri (di cui vi parliamo nella sezione Shopping) lo scherzetto erano delle caramelle gommose che anziché essere ricoperte di zucchero erano ricoperte di sale. Un sapore davvero orribile, ma lo scherzetto è riuscito visto che eravamo convinti che fossero dolci. Dopo questa festività iniziano pian piano ad accendersi le luci di Natale, festa molto amata e vissuta in Svezia. A novembre il clima inizia a diventare più rigido e vi sono le prime nevicate.

 

Quando andare a Stoccolma
Stesso panorama della foto precedente ma in inverno

Inverno: Il rigido clima scandinavo non deve togliervi dalla testa l'idea di visitare Stoccolma d'inverno. Anche se è vero, per esperienza, che nella bellissima capitale svedese gli inverni sono freddi, va detto che la città è davvero ben preparata a tutto ciò: le strade e i tetti vengono continuamente puliti dalla neve, di tanto in tanto al centro si trovano focolai dove potersi riscaldare e i negozi sono attrezzati di tutto l’abbigliamento di cui si può aver bisogno per affrontare un clima così. È in realtà la stagione che più caratterizza questi luoghi.

Un’importante festa che precede l’inizio della stagione invernale è quella di Santa Lucia che si tiene il 13 di dicembre, il giorno più corto dell’anno. Santa Lucia è il simbolo della luce e arriva in questo giorno a illuminare il buio inverno svedese. Nelle varie città si tengono delle processioni e, soprattutto a Stoccolma, vengono organizzati vari eventi. Questa festa segna l’inizio di un’altra festa altrettanto importante per gli svedesi, il Natale.

Vale davvero la pena soffrire un po' di freddo per il magico clima natalizio che si vive in questa città. Tutto si trasforma, luci e addobbi natalizi riempiono ogni angolo delle strade, i grandi magazzini allestiscono alberi di Natale enormi e per la felicità dei bambini sono presenti anche i Babbi Natale che vediamo spesso nei film americani. Sono tanti i mercatini natalizi di artigianato che occupano le piazze della città con dolci natalizi e non, prodotti tipici come salumi e formaggi, oggetti in legno e vari souvenir. Mentre girate per tutte queste magiche bancarelle, potete riscaldarvi con una cioccolata o un vin brulè ascoltando i canti natalizi. Potrete anche noleggiare dei pattini e farvi un giro in una delle piste di ghiaccio allestite all'aperto. Ma non solo al centro, la magia del Natale si vede anche in periferia, dove gli abitanti usano mettere delle candele alle finestre e passando col bus in ogni casa si vede almeno un pupazzo di neve, uno più particolare dell’altro.  

In questo periodo è fondamentale venire con vestiti pesanti, le strade sono scivolose ed il freddo penetra facilmente nei vestiti se non adatti a questo clima.

 

Primavera: Come per l'autunno, la primavera sembra quasi una stagione di transizione che unisce i due periodi migliori per visitare Stoccolma: l’inverno e l’estate. In primavera la temperatura va lentamente ad aumentare, ma non aspettatevi che faccia subito caldo. Le giornate pian piano si fanno più lunghe e il risultato è che si possono fare delle belle camminate all'aperto alla scoperta della città. Un altro vantaggio è che i musei restano aperti più a lungo e si ha più tempo a disposizione per visitarli. Il clima è molto variabile e da un momento all'altro il sole può lasciare spazio alla pioggia o viceversa.

In questo periodo una festa importante e sentita è la Pasqua che ogni anno viene festeggiata, come da tradizione, a partire dal Giovedì Santo (Skärtorsdag). In tale giorno, come in una sorta di Halloween svedese, bambini e bambine vanno in giro travestiti da streghe e bussano nelle case ricevendo dolcetti. Ciò deriva da una leggenda secondo la quale in questo giorno (giovedì di Pasqua) le streghe volassero sulle loro scope fino a Blåkulla per festeggiare il Sabbath (il sabato, giorno di riposo secondo le scritture) insieme al diavolo. Le streghe ritornavano dal loro viaggio il sabato, dopo il banchetto. È in questo giorno infatti (la vigilia di Pasqua) che ancora oggi vengono accesi dei falò per spaventare le streghe nel loro viaggio di ritorno. È sempre il giorno della vigilia che viene festeggiata maggiormente la Pasqua in Svezia.

A Stoccolma i falò diventano i protagonisti nella notte fra il 30 aprile e il 1°maggio, la notte di Valpurga. In questa occasione si dà il benvenuto alla primavera. Proprio per questa occasione il 30 aprile lo Skansen si anima con concerti e falò.

Da non perdere se andate in questo periodo è la Notte Bianca, con tantissimi musei gratuiti dal pomeriggio alla tarda sera. Essa si tiene di solito l’ultimo sabato di aprile. Insomma, ogni stagione ha le sue caratteristiche, le sue feste e i suoi lati positivi, quindi anche la primavera riserva tante sorprese.

Quando andare a Stoccolma
Lungo il porto in estate

Estate: La città si svuota un po' dei suoi abitanti che si godono le belle giornate estive lungo le rive delle numerose zone di vacanza intorno a Stoccolma, ma si riempie di turisti. Stoccolma in questo periodo è bellissima, passeggiare tra le viuzze dell'antico quartiere Gamla stan o lungo le varie isolette che formano la città è fantastico. Per non parlare di Djurgarden, l'isola del divertimento per ogni età, con i suoi musei come il Vasa, il Nordiska, il Junibacken per i più piccini, ma soprattutto lo Skansen. Tutti sono immersi nel verde dell'isola, che un tempo era la riserva di caccia del Re. Le lunghissime giornate permettono di godersi tanto tempo all'aperto. Il clima è generalmente bello, con giornate soleggiate e la temperatura intorno ai 20°. Ma la notte, soprattutto verso settembre, potrebbe essere necessario indossare una giacca. Inoltre, anche se rare, ci potrebbero essere brevi e fiacche precipitazioni. Nel complesso c’è un clima ideale per un turista. Naturalmente le code ai musei sono più lunghe, ma è anche vero che l’orario di visita viene prolungato. 

 

Tante sono le feste che si susseguono in questa stagione, le più importanti sono la festa nazionale del 6 giugno che ricorda la liberazione della Svezia dalla dominazione danese nel 1523 da parte di Gustav Vasa e la festa di Mezza Estate (Midsommar). Questa festa si tiene nel venerdì che segue il 21 giugno (solstizio d’estate). In realtà il venerdì è la vigilia, ma è in questo giorno che avvengono i festeggiamenti. Ovunque si festeggia: nei parchi, nei giardini, a Skansen e nelle case vacanza dove molti si spostano in questo periodo. Corone di fiori, abiti tradizionali, un pasto abbondante all'aperto e poi un grande palo ornato di ghirlande viene issato da qualche parte in mezzo a un prato e iniziano intorno a questo i balli e i canti tradizionali. Grandi e bambini partecipano a numerosi giochi all'aperto. La festa prosegue spesso con un barbecue e continua fino a tarda sera con musica e balli. Una leggenda narra che se in questa notte le ragazze tornando a casa raccolgono sette specie di fiori e li mettono sotto i loro cuscini, appariranno in sogno i loro futuri mariti. Insomma, l’estate porta tante belle tradizioni, leggende e feste, ma soprattutto tanto divertimento.

 

Quando andare a Stoccolma - I consigli

Come avrete già potuto notare, le stagioni secondo noi migliori per visitare Stoccolma sono l’inverno e l’estate. In inverno il periodo migliore va da inizio dicembre fino al 6 gennaio, quindi il periodo natalizio. In estate vi consigliamo soprattutto il mese di giugno, che è quello in cui vi sono le feste estive più importanti, ma anche il periodo fra agosto e settembre con il tempo ancora ottimo e qualche turista in meno.

Festività svedesi

6 gennaio - Epifania

13 gennaio - Tjugondedag Knut

Marzo/aprile - Pasqua – Påsk

30 aprile - Notte di Valpurga 

 1 maggio - Första Maj

Maggio - Ascensione

 6 giugno - Festa nazionale 

Fine giugno - Midsommar

Ottobre/novembre -Tutti i Santi

6 novembre Gustav Adolfsdagen

10 dicembre - Giorno del Premio Nobel

13 dicembre - Giorno di S.Lucia 

24 dicembre - Vigilia di Natale 

25 dicembre Natale - Jul

31 dicembre - Vigilia di Capodanno

 


Ora che sapete quando andare a Stoccolma, non vi resta che proseguire la lettura della guida per scoprire come arrivare.