Aggiornato ad aprile 2019



Chefchaouen: La perla blu del Marocco

 

Conosciuta come la Perla Blu del Marocco, Chefchaouen è divenuta ormai famosissima grazie al colore azzurro della sua medina. Proprio per questa particolarità è una delle mete più desiderate e visitate del Marocco.

 

Sembra quasi di essere catapultati in un mondo dipinto dal pennello di un fantasioso pittore, dove l’azzurro lascia qualche piccolo spazio ad altri colori accesi, ad esempio quelli dei vasi che spesso si trovano nelle scalinate o quelli dei buffi cappelli che la gente di montagna indossa. 

 

Qualche cenno storico sulla città blu del Marocco

La perla blu fu fondata nel 1471 come base da cui i berberi potevano attaccare i portoghesi che si trovavano a Ceuta. La sua popolazione crebbe enormemente qualche anno dopo con l’arrivo degli esiliati andalusi di religione musulmana ed ebraica, da ciò derivano le somiglianze con alcune città del sud della Spagna dove convivono elementi di cultura andalusa e araba.

 

Chaouen, come la chiamano più comunemente i marocchini, è stata a lungo considerata città sacra dai musulmani e quindi non accessibile agli stranieri, ai cristiani in primis. Solo dal 1920, anno in cui venne occupata dagli spagnoli, la città blu è stata resa accessibile.

 

Caratteristiche della città blu

Chefchaouen si trova nei monti Rif, fra Tangeri e Fes, viene quasi sempre visitata partendo da una di queste due città. Proprio per la sua posizione in alta montagna è circondata da una natura sconfinata, campi infiniti che producono i frutti del lavoro delle genti che vivono nella zona, le stesse che  vi capiterà di vedere ai bordi delle strette strade vendendo il raccolto della giornata.

 

In questi campi viene coltivata anche la cannabis, infatti la città blu è conosciuta anche per essere una delle capitali mondiali nella produzione dell’hashish. Vi capiterà almeno una volta di essere fermati da qualcuno che ve la vuole vendere. In questa città, come anche in altre, la consumazione di hashish è un’abitudine diffusa e tollerata dalle autorità, sebbene sia illegale in tutto il Marocco la produzione e la vendita di questa sostanza.

 

L’attrazione maggiore della città comunque, come avrete capito, è la sua colorata Medina, il fascino di perdersi nel blu delle strette vie pedonali, tra negozietti e scorci bellissimi, rende Chefchaouen un’attrattiva di primo piano nel palcoscenico marocchino, inoltre è una città che ancora permette di girare abbastanza tranquillamente in tutte le zone della sua medina senza il caos o le richieste insistenti dei commercianti.

 

Perché Chefchaouen è blu?

Non c’è una risposta certa, fra le varie teorie proposte c’è quella che attribuisce il colore blu semplicemente a una motivazione di carattere tecnico, ovvero quella di tenere lontani moscerini e zanzare, oppure quella secondo la quale sono stati gli ebrei a volerla dipingere di blu per richiamare il colore del paradiso.

 

Ad ogni modo la città blu non è sempre stata blu, è solo dagli anni ’30 che Chaouen ha questo particolare colore, in precedenza le sue porte e finestre erano dipinte di verde, come da tradizione musulmana.

 

Se state pensando di visitare Chefchaouen e volete organizzare il vostro viaggio, siete nel posto giusto. Con la mini guida di Expressyourtravel scoprirete come arrivare, cosa vedere, dove mangiare e tanto altro. Non vi resta che proseguire la lettura!

 


Come arrivare a Chefchaouen e come spostarsi in città

Come raggiungere Chefchaouen - Marocco

Come arrivare a Chefchaouen dalle principali città marocchine

Chefchaouen si trova in alta montagna, le città più vicine e da cui è più facilmente raggiungibile sono Tangeri e Fes. Per visitarla bene bastano 2-3 giorni, sufficienti anche per vedere le attrazioni nei dintorni.

 

Molte persone visitano la città blu in una sola giornata, con gite organizzate dai Riad o da agenzie turistiche. Sconsigliamo questa scelta prima di tutto perché non si riesce ad apprezzare appieno il suo fascino, che si sprigiona ancor di più quando la luce del giorno inizia a spegnersi, regalando panorami bellissimi dalle terrazze dei riad; in secondo luogo la strada per arrivare a Chefchaouen è un susseguirsi di curve, salite e discese e farla in uno stesso giorno per due volte (andata e ritorno) può risultare davvero poco piacevole.

 

Noi di Expressyourtravel consigliamo di passare in questa bella e piccola cittadina almeno una notte. 

 

Come andare a Chefchaouen, la perla blu del Marocco

Non è necessario rivolgersi ad un'agenzia o a un riad per andare a Chefchaouen, potete recarvici anche da soli, senza per forza affidarvi ad un tour organizzato.

 

Se farete questa scelta il miglior modo di raggiungere Chefchaouen è sicuramente in bus, le compagnie che ci arrivano dalle principali città e da quelle più vicine sono infinite, vi avvertiamo però che non tutte le compagnie sono affidabili e con alcune di esse potreste fare un viaggio veramente stressante, problematico ed in alcuni casi pericoloso. Consigliamo quindi di prendere esclusivamente la compagnia di Bus CTM, ottimo servizio e mezzi sicuri, puliti e puntuali, con 2 autisti sempre a bordo che si danno il cambio nei viaggi più lunghi.

 

 

Prenotate i biglietti dal sito o dall'app (consigliamo di prenotare in anticipo perché in alcuni periodi potreste non trovare posto se acquistate il biglietto all’ultimo). Troverete un ufficio CTM in ogni stazione del Marocco, compresa quella di Chefchaouen. 

Come spostarsi a Chefchaouen

Praticamente l’unico modo di spostarsi all'interno della medina è a piedi: salite, discese, scale e piccole stradine affollate impediscono l’uso di qualsiasi mezzo e aggiungiamo che la vera bellezza si coglie girandola a piedi e con calma. Fuori dalla medina, soprattutto in prossimità dei suoi ingressi la cittadella è molto trafficata e non sarebbe piacevole muoversi con qualsiasi mezzo, pubblico o privato che sia.

 

 Dalla stazione dei bus il modo migliore per raggiungere la medina, vista la spesa irrisoria (contrattando prima), è quello di prendere un taxi (il percorso ha un valore che non supera i 2), che vi porterà proprio di fronte all'ingresso della città vecchia e sempre da lì potrete nuovamente prenderlo per tornare alla stazione dei bus.

 

Se invece arrivate in città in auto dovrete parcheggiarla fuori dalla medina, consigliamo però di non lasciarla in luoghi isolati e con oggetti per voi importanti all'interno.

 


Dove dormire a Chefchaouen

Dove dormire a Chefchaouen
Dar Sababa

La scelta di un posto dove dormire a Chefchaouen deve essere strategica. Dato che l’attrazione principale della città è la medina non ha senso dormire al di fuori col problema poi di doverla ogni volta raggiungere. Inoltre, sarebbe un peccato perdersi il bellissimo panorama della città che molte terrazze dei riad regalano. Per chi non vuole farsi sfuggire questa esperienza consigliamo il posto dove abbiamo dormito noi, con belle camere e un’ottima colazione sulla terrazza godendo di una vista incantevole (vedi prima foto dell'articolo).

 

 

Vi consigliamo quindi Dar Sababa che si trova fra l’altro in uno dei punti più belli della medina. Potete prenotarlo anche da Booking compilando il riquadro che trovate sotto.

 

Booking.com

Cosa vedere a Chefchaouen

Chefchaouen è famosa per la sua estrema bellezza, l’attrazione più grande sarà passeggiare e perdersi per le sue vie, immortalare i dettagli della medina più particolare e colorata al mondo, rimarrete di stucco davanti ai suoi colori! Ma non preoccupatevi avrete modo anche di vedere tanti altri posti interessanti. Ecco quindi cosa vedere a Chefchaouen:

 

Cosa vedere all'interno della medina di Chefchaouen

Le strette stradine della Medina

La città vecchia è la vera attrazione di Chefchaouen, possiamo considerarla un museo a cielo aperto. Le mura, le porte e le scale sono blu, varie sfumature di blu intervallate dai colori accesi di qualche piccolo dettaglio, come ad esempio i vasi spesso esposti qua e là per le strette stradine. E poi ci sono i gatti, come in tutte le città del Marocco, anche questi dei più svariati colori, sembrano completare quest’opera d’arte a cielo aperto, facendovi compagnia durante le vostre passeggiate in un sali-scendi continuo tra le strette stradine della città vecchia. Negozietti, ristoranti, scorci unici, rendono il vagare per Chefchaouen un qualcosa di davvero speciale. Rispetto alla medina di città più grandi è decisamente più tranquilla.

TARIFFE Gratis     

 

Place Uta el-Hammam

Questa piazza è il centro della vita nella medina, circondata da mille viuzze ospita numerosi ristoranti turistici ma di buona qualità, di fronte ai ristoranti si trova la kasbah.  Place Uta el-Hammam è sempre frequentata ma non quanto le piazze delle grandi città del Marocco, ricordate di usarla come punto di riferimento, se vi siete persi chiedete dove si trova la piazza ad un negoziante, sarà lieto di aiutarvi! Negozi, ristoranti e qualche artista di strada rendono piacevole una passeggiata o una sosta qui.

TARIFFE Gratis

ORARI Sempre aperta

INDIRIZZO   Place Uta el-Hammam

 

Cosa vedere a Chefchaouen
Uta el-Hammam, Chefchaouen

Kasbah e Museo etnografico

Sono situati nella piazza centrale El-Hammam e vi si può accedere solo a pagamento con un biglietto unico. Nel museo vengono esposte opere d’arte di artisti locali e immagini antiche della città mentre la Kasbah è una piccola oasi verde molto apprezzabile, purtroppo pur meritando una visita il prezzo del biglietto è a nostro giudizio eccessivo per quello che offre.

TARIFFE Intero 70 dhr, ridotto 60 dhr

ORARI mer  09.00-13.00/15.00-18.30, gio-mar 09.00-13.00/15.00-18.30

INDIRIZZO  Place el-Hammam (di fronte ai ristoranti)

 

Grande Mosquèe

È la moschea principale della città, fu costruita nel XV secolo dal figlio di Moulay Ali ben Rachid, fondatore della città. Un particolare che non si vede spesso è la torre a pianta ottagonale. Non è visitabile, ma essendo nella piazza principale della medina potrete dare un’occhiata da fuori.

TARIFFE Gratis (accessibile solo a mussulmani)

INDIRIZZO  Place Uta el-Hammam

 

Cosa vedere e fare fuori dalla medina di Chefchaouen

Ras el-Maa

Il Ras el-Maa è il fiume cittadino che scende dalla montagna, formando delle piccole cascate che lo rendono adatto ancora oggi a fare il bucato e rinfrescarsi. Le sue rive sono un’attrazione per i turisti che possono così assistere a scene di vita quotidiana. Si trova appena fuori dalla porta nord-est della medina. Non avrete difficolta nel trovarlo vista la grande mole di persone, turisti e non, che vi si recano di continuo. Consigliato!

TARIFFE Gratis

ORARI Sempre aperto ma consigliamo di non andare in tarda notte per sicurezza

INDIRIZZO Subito fuori dalla porta nord-est della medina (facilmente raggiungibile da Place el-Hammam) 

 

cosa vedere a Chefchaouen
Ras el maa

Moschea Spagnola

Arroccata nella cima di una collina, è facilmente visibile e vicina alla medina. La si raggiunge tranquillamente ed in sicurezza con una passeggiata di 10-15 min. Partendo dalle cascate Ras el-maa, superate il ponte e prendete la via che parte verso la collina. Fu eretta dagli spagnoli negli anni 30 e fino a pochi anni fa ne rimaneva poco più che un rudere, ma grazie ai finanziamenti iberici oggi possiamo godere nuovamente della bellezza di questa piccola moschea (non visitabile). Stupendo il panorama sulla medina racchiusa dalle antiche mura e l’area circostante, soprattutto al tramonto.

TARIFFE Gratuita      

ORARI Evitate le ore più calde e la notte (se siete soli), bellissima al tramonto.

INDIRIZZO Fuori dalla parte est della medina, facilmente raggiungibile dalle cascate Ras el-maa                                                                                                                                                                                                                                                                                                             

Cosa vedere nelle vicinanze di Chefchaouen

Trekking al Parco di Talassemtane e visita all’Ecomuseo

Chefchaouen è un’attrazione anche per gli amanti del trekking e il posto più adatto per svolgere questa attività è il Parco Nazionale di Talassemtane che inizia proprio appena fuori dalla città blu. Proprio all’ingresso del parco si trova l’Ecomuseo, interessante per avere informazioni sul parco e i possibili sentieri da poter percorrere, ma anche per scoprire flora e fauna del parco stesso. Se il vostro trekking prevede notti in campeggio è qui che dovete passare per registrarvi.

 

Se siete interessati al trekking rivolgetevi alle seguenti compagnie:

Abdeslam Mouden (Email rifwalks@gmail.com);

Chaouen Rural  (Email info@chaouenrural.org)

Le Caiat 

 

TARIFFE     

Mezza giornata 250/300 Dh circa

Giornata intera 400/500 Dh circa

(I prezzi sopra riportati possono essere soggetti a variazioni e sono solo indicativi di quanto potreste andare a spendere)


Dove mangiare a Chefchaouen

In Marocco sono tanti i posti dove si mangia bene e Chefchaouen non fa eccezione, troverete un po’ ovunque i piatti tipici come tajine, cous cous, spiedini di carne, ma anche pietanze di mare.

 

Essendo una città molto amata dai turisti, negli ultimi anni hanno iniziato a far parlare di sé anche alcuni locali che servono cibi orientali, panini dallo stile tutto americano, alcuni vantano anche una certa qualità che gli ha fatto guadagnare una buona fama tra i turisti che visitano la città. Invece va praticamente sempre evitata la pizza, è una copia mal riuscita di quella italiana.

 

Non siate schizzinosi, i ristoranti in Marocco non seguono le linee guida igieniche europee ma seguendo i consigli che vi abbiamo dato nell'articolo intitolato Salute e igiene in Marocco non avrete problemi!

 

tajine
tajine

Restaurant Granada – Cucina Marocchina

Forse questo ristorante ha vissuto giorni migliori dal punto di vista estetico, ma dopo quasi 40 anni di onorato servizio lo chef e proprietario di questo piccolo ristorante offre oggi come allora piatti tradizionali ricchi di gusto e cucinati in maniera casereccia ma impeccabile. Il locale è piccolissimo ma ci si sente a casa ed è un punto di riferimento per il settore culinario cittadino grazie pure ai prezzi imbattibili.

PREZZO A PERSONA: 5-30 dh a piatto

INDIRIZZO: Derb Chabou 1

ORARI: Aperto tutti i giorni a pranzo 12.00-16.00, a cena 16.00-21.00

 

Restaurant Beldi Bab Sour – Cucina marocchina

Uno dei ristoranti più apprezzati dai turisti e non solo, sia per la vicinanza alla piazza principale, sia perché il rapporto qualità/prezzo offerto è ottimo! Essendo Chefchaouenne una città di montagna consigliamo i piatti di carne e di verdure, evitando i piatti di mare anche se sono comunque buoni.

Piatti gustosi e tipici non mancano in questo ristorante, inoltre è tipicamente arredato e non manca il classico colore blu!

PREZZO A PERSONA: Il costo va da 5 dh per una zuppa a 50 dh per una pastila di agnello

INDIRIZZO: Rue El kharrazin n°5 (a due passi da Piazza Outa El Hammam)

ORARI: Aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 23.00

 

 

Assada –  Cucina marocchina

Situato nella parte ovest della medina, in prossimità della porta Beb El Ain, lo consigliamo tantissimo per il suo menu fisso, per 40dh (3.68 euro) offre tre portate, un’insalata o zuppa marocchina, una tajine, ed un dolce, un prezzo imbattibile, carino anche il locale esteticamente semplice ma con arredamenti tipici! Consigliato anche l’ottimo e abbondante cous cous!

PREZZO A PERSONA: 15-35dh a piatto (consigliamo il menu fisso a 40dh)

INDIRIZZO: Bab El Ain (Parte ovest della Medina)

ORARI: Aperto tutto i giorni, dalla mattina per servire colazioni fino a cena

 

Amsterdam Snacks – Street food

Spesso dopo qualche giorno le persone, se non sono abituate, si stancano della cucina marocchina. Le vostre papille gustative potrebbero entrare in confusione per le tante spezie ingurgitate, be se vi capita questo allora andrete sicuramente alla ricerca di un gusto diverso, un gusto più occidentale ed è per questo che vi consigliamo Amsterdam Snacks, per i suoi cheese burger o panini piastrati accompagnati magari da un buon succo appena fatto e qualche patatina fritta. Locale moderno, servizio veloce e panini ok, serve anche pizze ma le sconsigliamo!

PREZZO A PERSONA: 20-30dh Per panino

INDIRIZZO: Fuori dalla medina, Rue Allal Ibn Abdallalh 14

ORARI: Aperto tutto i giorni, dalle 10.00 alle 22.30

 

 

Ristoranti in Piazza Outa El Hammam – cucina marocchina

Questa è la piazza della città dove uno dopo l’altro si susseguono una serie di ristoranti, qui verrete accalappiati dai tanti signori che cercheranno di attirarvi nel loro locale a tutte le ore, spesso non si capisce dove inizia un ristorante e dove finisce l'altro, i prezzi sono appena superiori alla media, la qualità discreta. Potrebbero invece darvi fastidio il via vai continuo di persone e i gatti che gironzolano tra i tavoli, attirati dai tanti turisti che li sfamano condividendo il loro cibo. Più che altro li segnaliamo per la comodità della zona e per un rapporto qualità prezzo buono. Inoltre sono sempre aperti e offrono colazioni, pranzi e cene!

PREZZO A PERSONA: 20-50dh a piatto

INDIRIZZO: Piazza Outa El Hammam

ORARI: Aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 23.00

pollo con riso e patatine
pollo con riso e patatine

Mr.Bin – Cucina Asiatica

Sono certo che qualcuno storcerà il naso per l’inserimento di un ristorante asiatico, ma come già detto, potrà essere un’alternativa ai forti sapori della cucina marocchina, inoltre pensiamo che possa fare piacere ai tanti amanti di questa cucina che ormai sono presenti in Italia. Ottima qualità a prezzi giusti! Consigliamo i noodles o i secondi da accompagnare con riso. Adatto anche a vegetariani

PREZZO A PERSONA: 50-80dh a portata (porzioni abbondanti)

INDIRIZZO: Rue Mdaka (Parte nord della medina)

ORARI: Aperto tutti i giorni dalla 10.0 alle 22.00

  

Chez Aziz – Fast food-Pasticceria

Consigliamo questo locale prevalentemente per i suoi dolci, ottimi quelli marocchini, ma anche quelli di origine francese. Troverete anche colazioni abbondanti, tacos e panini abbastanza buoni.

PREZZO A PERSONA: 50 dh al kg i dolcetti, fetta di torta 6 dh

INDIRIZZO: Avenue Hassan II n°13

Orari: Aperto tutti i giorni dalle 7.00 alle 20.00


Shopping nella perla blu

Premettendo che in Marocco per fare shopping non serve altro che passeggiare fra le stradine della medina, farsi rapire dai colori dei vari negozi ed essere bravi a contrattare, noi vogliamo comunque darvi qualche consiglio sullo shopping a Chefchaouen.

Shopping a Chefchaouen

Camminando per le strade della medina troverete tanti negozi e bancarelle, in maggior  concentrazione  vicino alle piazze Uta el-Hammam e el-Majzen dove troverete anche bancarelle che vendono souvenir di tutti i generi, dalle classiche pipe usate per fumare l’hashish (prodotta in abbondanza e molto fumata in questa città) a quadretti che raffigurando la città blu, calamite e quant'altro.

Soprattutto la mattina nelle strette vie della medina troverete le genti di montagna sedute ai bordi vendendo frutta, se vi va di fare questa esperienza compratene un po’.

 

Inoltre ci sono diversi negozi di tappeti e qualche posto dove vengono tessuti e dove saranno felici di raccontarvi qualcosa su questa produzione. Un’altra cosa che potreste comprare a Chefchaouen è proprio un bel tappeto marocchino o una bella coperta, qui ne vengono prodotti in gran quantità.

 

Shopping a Chefchaouen - Cosa comprare

Cos’altro comprare a Chefchaouen? Se state cercando qualcosa che caratterizza questa città il souvenir più adatto è secondo noi il tipico cappello di paglia dai colori accesi che usano le persone di montagna. Li trovate in vendita in qualche negozio, bancarella o da qualche signora in giro per la medina, ad esempio potrete incontrarne andando verso la riva del fiume Ras el-Maa (di cui vi parliamo nella sezione “cosa vedere” della guida).

Cosa comprare a Chefchaouen

Dove fare shopping nella città blu

Ecco alcuni negozi che incontrerete passeggiando per la medina:

 

La Botica de la Abuela Aladdin vende profumi, saponi e saponette, olio di argan e altri. I suoi colori e profumi vi incanteranno e non potrete fare a meno di entrare. Sarà difficile uscire senza aver comprato niente, anche se i prezzi sono decisamente sopra la media e contrattare è difficile, per non dire impossibile.

 

Local Berbere Artisanal vende tappeti marocchini di tutti i tipi e dai colori e stili più svariati. Entrate anche solo per farvi incantare dalla bellezza dei tappeti e intrattenere dalle chiacchiere dei marocchini.

 

dove fare shopping a Chefchaouen
La Botica de la Abuela Aladdin